La Juve ha voglia di tornare a ballare il tango, ma se Gonzalo Higuain è pronto a giocare da titolare sabato sera allo Stadium contro l’Atalanta, la stessa cosa non si può dire per Paulo Dybala. La Joya argentina anche ieri ha svolto un allenamento differenziato e per questo diventa difficile immaginare la sua presenza fin dal primo minuto nell’attacco bianconero dopo oltre 40 giorni di assenza. Dybala sarà convocato, salvo sorprese, e magari tornerà utile a partita in corso, ma le sue condizioni fisiche dopo lo stiramento alla coscia destra non sono ottimali.

Massimiliano Allegri, per la prima volta dopo mesi, ha potuto lavorare sull’intera squadra per una settimana intera. Al netto degli infortuni che hanno colpito la Juve, in modo particolare la difesa con Barzagli, Bonucci e Dani Alves fuori uso fino al 2017, il tecnico bianconero ha potuto sperimentare le varie soluzioni tattiche per questa volata finale. La Juve può giocare sia con la difesa a 3 che con quella a 4, mentre in attacco le soluzioni non mancano e il rientro definitivo di Dybala sarà un’arma in più per queste ultime partite delicate tra campionato e supercoppa.