ANNA TURREI, MI MANCA LA SENSAZIONE DI LIBERTA’!

Ciao Anna, grazie per aver accettato la nostra intervista. Inizio dal domandarti: come stai?

Ciao! Molto bene, devo dire che la combo uscita del singolo + l’arrivo della primavera (la mia stagione preferita) mi rende molto felice!

Il tuo nuovo singolo si intitola “Le stanze della Mente”. Quando è nato?

Il singolo è nato nel dicembre 2020, durante il periodo natalizio, non a caso è il periodo in cui spesso si torna a casa e si tirano giù le somme dell’anno passato e riaffiorano tutti i ricordi.

Al centro del brano ci sono i ricordi. Qual è il tuo a cui sei più legata?

È difficile trovarne uno in particolare, ma posso dire che i ricordi più belli sono quelli legati alla mia infanzia, mi ritengo una persona fortunata, sono sempre stata circondata da persone che mi vogliono bene e credono in me e questo da sempre! I momenti migliori erano la sensazione di libertà quando finiva la scuola a giugno e le giornate al mare con la mia famiglia (i 3000 gelati) e soprattutto il giorno di ferragosto che aspettavamo la mezzanotte in spiaggia buttandoci tutti in acqua sotto i fuochi d’artificio.

Nel brano dici “Ho riaperto qualche stanza della tua mente?”. Quando hai scritto questa frase hai pensato ad una persona in particolare? 

In realtà è un brano autobiografico, è come se stessi parlando col mio IO più profondo, ma è anche un brano che trascina l’ascoltatore a rivivere i propri ricordi, quindi è un “tu” rivolto a chiunque lo ascolti.

Recente è la tua partecipazione ad Una Voce per San Marino. Come hai scelto di parteciparvi e ti aspettavi che vincesse Achille Lauro?

Mi piace mettermi in gioco in più occasioni ed essendosi presentata quest’opportunità di esibirmi con due inediti ho tentato! Non mi aspettavo minimamente che vincesse Achille Lauro perché non sapevo che i partecipanti di Sanremo si sarebbero poi proposti nel Contest!

Nel 2021, hai partecipato ad Area Sanremo. Come hai vissuto quell’esperienza e la riproveresti?

È stata una bella esperienza, soprattutto mi ha permesso di visitare la città e vedere da fuori l’Ariston, dove spero di entrare la prossima volta che ci andrò. Assolutamente sì, la rifarei volentieri!

Sul tuo profilo Instagram carichi delle cover. Come scegli i brani da reinterpretare?

Le scelgo in base al mio stile e al mood che ho in quel momento, mi piace riproporle in acustico oppure rifare anche la parte strumentale.

Ci saranno degli appuntamenti live quest’estate?

Sì, insieme al mio manager Carlo Rizioli e all’agenzia Divine Events Management stiamo organizzando dei live, presto pubblicherò le date sui social.

In conclusione di questa intervista, ti chiedo di salutare chi vuoi. Grazie per averci dedicato il tuo tempo!

Saluto e ringrazio tutto il team che sta lavorando per l’uscita di questo singolo e nel mio progetto, in particolar modo Carlo Rizioli e il mio produttore Vittorio Corbisiero.

Grazie a voi per l’intervista!

Intervista a cura di Alessandra De Vincenzo!