BIONDO, FAREI TUTTO UGUALE ANCHE GLI ERRORI!

Ciao Biondo, benvenuto e grazie per il tempo che ci dedicherai.  Come va e come ti senti in questo periodo?

“Ciao, tutto bene. Nel momento in cui esce l’album io sono tranquillo. Sono felice”  

Il brano “Tutto sbagliato” estratto dal tuo album è una lettera di scuse, a chi è rivolta? Sei riuscito a farti perdonare?

“È complicato, è una lettera di una scusa ma più che altro vedo il brano come un’ammissione di colpe, un rimprovero a me stesso.  Il mio fine non era farmi perdonare anche se si, all’epoca sono stato perdonato.”

C’è una frase molto significativa nel pezzo:” confondevo l’amore col non stare da solo” come hai imparato a distinguere le due cose?

“L’amore ad un certo punto può diventare abitudine e per non stare da solo pensi che la cosa giusta da fare sia continuare quando forse sarebbe meglio proseguire da soli. Capire quando è amore o abitudine può essere difficile, ci sta essere accecati e non riuscire a distinguere ma ad una certa lo realizzi e basta secondo me”

A 5 anni dall’ultimo disco “Eco” il nuovo album “3:33”. Ti va di raccontarmi questo progetto?

“Io non mi sono mai fermato, tutti gli anni ho fatto uscire almeno due, tre singoli e ho fatto molte collaborazioni. Quest’album lo stavo preparando già da un po’, solo che non era il momento giusto per farlo uscire. Ora mi sono sentito pronto e tutelato quindi eccolo qui”

Quest’album è una sperimentazione di generi, quale senti più tuo?

“Sono molto legato all’ R & B, uno dei primi generi che ho fatto ma in quest’album ho sperimentato tante contaminazioni pop”

Quanto di Simone c’è in Biondo?

 “Simone e Biondo sono la stessa persona. Mi chiamo così artisticamente perché da   piccolo mi chiamavano così, non è stata una scelta studiata o costruita”

Oltre ad essere un cantante sei un attore, come è nata questa passione?

“Da piccolo studiavo recitazione. Due, tre anni fa mi è stato proposto il provino per il film con Giallini e Salemme (il film: “È per il tuo bene”) e mi hanno preso, quando ho girato quel film mi sono sentito molto bene e così ho continuato provino su provino. Da poco ho finito di girare una nuova serie in cui sarò l’antagonista, quindi sto variando anche i ruoli. Mi piace”

Com’è il tuo rapporto con la popolarità?

“Bello, con i miei fan siamo una famiglia, parliamo tanto non mi limito a firmare cd o fare una foto quando ci vediamo. Mi piace creare un rapporto con loro perché è ciò che mi aspetterei io dal mio idolo”

Tornando indietro faresti tutte le scelte che hai fatto o cambieresti qualcosa?

“Farei tutto uguale, anche gli errori, sono quelli che mi hanno reso chi sono e io ad oggi sono davvero fiero di me”

Cosa ti auguri per il futuro?

“Di fare sempre quello che mi rende felice come ora. È un lusso poter fare il lavoro che ami e che ti piace che sia musica, moda o recitazione”

Terminiamo qui la nostra chiacchierata. Ti ringraziamo nuovamente per il tempo che ci hai dedicato, ti salutiamo e ti invitiamo a salutare a tua volta chi vuoi.

“Saluto voi e vi ringrazio per l’ospitalità. Colgo l’occasione per salutare anche tutti i miei fan e il mio migliore amico Jack”

Intervista a cura di Rosanna Buonauro!