KillaDoc

– Diamo il benvenuto a KillaDoc, come stai?

Molto bene, grazie mille ūüėä, spero anche voi.
 

– E’ bello risentirti soprattutto in vista del nuovo singolo “Senorita”, parlaci un p√≤ di questa nuova uscita!
Si, “Senorita” a dir la verit√†,ha un paio d’anni, √® del 2020 almeno. Ho deciso di farla uscire solo ora perch√© inizialmente era una traccia che sarebbe dovuta uscire con l’Ep o album prossimo, per√≤ visto che le cose per diversi motivi si stanno allungando ho deciso di farla uscire prima,appunto come singolo.
Nasce come sempre da esperienze personali vissute e credo che dal testo si possa ben capire di cosa si parla.
Il ritmo √® molto raggaeton,xch√® ricordo che quella serata era dedicata alla musica latina, tra questa il raggaeton,quindi decidetti di usare lo stesso stile diciamo anche nella realizzazione di questa “storia”.
La produzione √® del mio socio “Kekkobross” che collaboriamo spesso nella realizzazione delle produzioni.



– Cosa rappresenta “Senorita” per il tuo nuovo percorso artistico?

Rappresenta un’altra bella soddisfazione,Rappresenta un’altro mattoncino che rafforza e fa crescere la mia casetta di cantautore.
 



– Si sta avvicinando l’uscita di un nuovo album?

Diciamo si stava, perch√© siccome x me fare musica √® una passione/hobby,che purtroppo passa in 2’piano,in primo piano ci sono le fonti di guadagno che vanno dal lavoro fisso e i diversi eventi che organizzo e serate.
Quindi si , c’√® in programma, ma a suo tempo.
Poi magari se ho la fortuna di trovare un’etichetta discografica piccola o media che sia che fosse interessata a collaborare,magari i tempi potrebbero accorciarsi.
Vedremo.



– Con chi ti piacerebbe collaborare prossimamente?

Ho già in progetto/accordi di collaborazione con diversi artisti della scena di uno certo spessore/calibro, Però non faccio nomi,diciamo che saranno ottime collaborazioni.
Non ho preferenze di nomi o artisti,io in base alla canzone che scrivo,penso ” ci potrebbe stare bene lui/lei in questo brano” e da l√¨ poi valuto chi √® come.



– Con chi invece non ti piacerebbe collaborare?

Guarda, a me piace collaborare con quasi tutti, non è che mi posso permettere di dire con lui no o con lui si, come detto prima in base alla canzone valuto.



– Cosa ne pensi dei dissing tra artisti?

I dissing servono per fare Hipe, poi magari che ci si manda a quel paese sul serio,però penso che in primis serva per quello. Prendersi in giro a vicenda poi magari può essere anche da un lato comico e ti scappano due risate.



РGrazie ancora per la tua disponibilità, in bocca a lupo per questo nuovo singolo!  

Grazie a voi e crepi il lupo . Alla prossima ūü§ô