Mace
Tra i candidati agli Awards 2021 di Exclusive Magazine per il premio Migliore Producer dell’Anno troveremo tanti beat maker che nel corso dell’anno si son fatti notare aggiudicandosi un posto speciale.
Prestate quindi attenzione perché sarete direttamente voi lettori, quelli che sceglieranno il vincitore.
Da iniziò a tutto, Yung Snapp, membro del collettivo SLF, che si è fatto notare grazie a collaborazioni del calibro di Guè Pequeno, Emis Killa, Luchè, Clementino e MadMan e che ha spopolato definitivamente, stavolta in veste di cantante, con il singolo “Splash”.
Marz, il braccio destro di Marracash, che iniziato come cantante e ha dovuto imparare ad autoprodursi siccome non trovava un produttore che gli piacesse veramente.
Dopo qualche anno si è accorto che fare beat gli piaceva di più che cantare e da quel punto è cominciata l’ascesa.
Dat Boi Dee, trentenne partenopeo  ha contribuito alla scoperta di buona parte della scena napoletana che ha cambiato le sorti della nostra musica.
Enzo Dong, Geolier e Lele Blade sono soltanto alcuni dei nomi più illustri con cui ha collaborato.
L’ex calciatore Drillionaire, 25 anni, ha appeso gli scarpini da professionista al chiodo e nel 2016 ha dato il via alla sua carriera musicale, riuscendo pian piano a farsi notare da rapper come Lazza, Rkomi e Drefgold.
Tra i possibili vincitori c’è anche BDope, pseudonimo di Oscar Inglese.
Negli ultimi anni si è fatto conoscere grazie alla posizione dell’album “Forever” di Rosa Chemical e la collaborazione con artisti come Dani Faiv, Rkomi e Boro Boro.
Luca Poletto, classe ‘93, in arte Polezsky.
Ventottenne brianzolo che dopo la gavetta con il collettivo Gente Onesta è riuscito ad arrivare ai brani di Giaime, Nayt e MadMan.
Giaime, Fred de Palma, Izi e Guè sono rimasti ammaliati dal talento di un altro dei producer presenti nella nostra lista: Zef.
Il trentenne originario di Sondrio è uscito alla ribalta dopo la collaborazione con Guè per l’album “Santeria” ed è sempre pronto a stupirci con progetti dal sound innovativo.
C’è anche il barese Strage, che negli ultimi anni ha davvero colto nel segno collaborando con gli altisonanti nomi di Salmo, Hell Raton, Fabri Fibra e Jack the Smoker.
Tra i nominati c’è anche il classe 1997 Estremo, dj e producer di Brescia.
Dopo aver fondato, a soli 15 anni, il duo Twostories, si dedica ad una carriera solista iniziata con sound sperimentali.
Viene notato da Shablo e Thaurus e inizia le grandi collaborazioni con Izi e Tedua.
Non potevano ovviamente mancare i grandi nomi che non hanno bisogno di presentazioni: tha Supreme, Don Joe, D-Ross, DjTy1, Big Fish, Mixer T, 2ndRoof, Frenetik e Orange, The Night Skinny, Mace, Charlie Charles, Sick Luke, Andry the Hitmaker, Boss Doms, Chris Nolan, Drone 126, Greg Willen, Crookers, Low Kidd; e altri nomi che sentirete sempre più come quello di Garelli e Sixpm.
Ricordiamo che ogni producer ha la stessa possibilità di vittoria.
Adesso sta a voi scegliere il vostro preferito ed eleggere il Miglior Producer del 2021.
 
Articolo a cura di Andrea Ciucci!