UK MODE, A TU PER TU CON CHE LINGO!

Che Lingo e’un nome che in Italia ancora forse non dice molto, ma e’ solo una questione di tempo. Rapper della zona sud ovest di Londra, nel 2017 diventa virale grazie alla sua performance sulla piattaforma Colors e da li’ a poco suona a Glastonbury, il festival piu’ grande e prestigioso ’Inghilterra.

A fine 2019 il prestigioso quotidiano ‘The Guardian’ lo ha definito ‘One to watch in 2020’ (artista da tener d’occhio nel 2020) e cosi e’ stato visto che tutte le radio nazionali e i giornali inglesi stanno parlando di lui.

Che Lingo mescola rap melodico, flow accattivanti e tematiche profonde con un’ estrema naturalezza e semplicita’.

Il suo ultimo singolo ‘Spaghetti’ e’ prodotto da Manon Dave, produttore londinese di talento che ha lavorato con artisti come Timbaland, Adam Levigne, Will.I.Am, Justin Timberlake, Britney Spears e molti altri.

Gli abbiamo fatto qualche domanda per conoscerlo meglio:

– Stiamo finalmente uscendo dal lockdown. Come e’ stato per te?

Tengo duro, ho lavorato sodo per crearmi uno studio di registrazione in casa per poter essere libero di creare quando volevo. Non e’ facile stare tra 4 mura ma, aver perso mia nonna a causa del virus mi ha in qualche modo rafforzato e reso piu’ calmo internamente.

– Sei stato chiamato da molti giornali ‘Il Kendrick Lamar inglese’ ‘Il rapper con una missione’; come ti descriveresti tu?

Kendrik e’ THE G.O.A.T. (Greatest of all times). Mi descrivo come un rapper che scrive e che dirige anche il suo aspetto visivo quindi essere paragonato a qualcuno come lui e’ un enorme complimento e un onore.

– Tu non solo sei un performer incredibile ma anche un incredibile lyricist. A che tematiche tieni particolarmente e come descriveresti il tuo processo di scrittura?

Tutte le mie canzoni sono dettate da un sentimento emotivo. Le emozioni sono le radici portanti di quello che scrivo e se parlo di politica o cambiamento sociale e’ perche’ quella cosa che ho imparato o sentito mi ha fatto provare una forte emozione.

– Nel 2017 sei stato su ‘Colors’ con la canzone ‘Zuko”, come e’ stato?

E’ stato incredibile. Ero a Berlino per registrare delle canzoni e l’ho detto ai miei fans sui social. Loro hanno poi scritto a Colors chiedendo di farmi fare una performance sul loro canale ed e’ successo!

Il loro team e’ stato fantastico e questo mi ha aiutato facendomi conoscere in Europa.

– ‘My block’ e’ una tua canzone che e’ uscita a Febbraio di quest’anno e che sappiamo essere legata ad un evento a te molto vicino.

Si, nel 2013 Julian Cole, un ragazzo con il quale lavoravo e con il quale ero amico aveva 19 anni, ed e’ stato vittima di una violenza da parte della polizia fuori da una discoteva a Bedford dopo aver fatto una lamentela.

E’ stato arrestato da 6 poliziotti, gli e’ stato rotto il collo causandogli un danno cerebrale. E’ ora paralizzato e ha bisogno di supporto 24 ore su 24. Non aveva commesso nulla di male, era un calciatore semi-professionista e aveva davanti a se’ un grande futuro. Alla famiglia non e’ stato dato alcun compenso e i poliziotti non sono stati accusati di nulla avndo loro mentito sull’incidente.

La canzone ‘My block’ descrive questo dicendo ‘Se la polizia puo’ romperti il collo e paralizzarti a livello cerebrale pur non avendo tu commesso alcun crimine, come fai a sentiri al sicuro quando sei al di fuori del tuo blocco (la tua casa)?’

– Il tuo nuovo singolo ‘Spaghetti’ e’ stato appena passato in Italia su Radio 105.

‘Spaghetti’ e’ una canzone potitiva che celebra le vittorie (piccolo o grandi) con gli amici che ti sono sempre stati vicini. Si beve qualcosa, si mangia qualcosa e ci si diverte!

– Quando uscira’ il tuo prossimo album?

A settembre e sara’ chiamato ‘The worst generation’ (‘La generazione peggiore)

Articolo a cura di Francesca Bondioli!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *