No Name Radio

“No Name Radio” è una nuova radio dedicata ai giovanissimi ed uno spazio musicale
sempre libero e a portata di clic.
Una curiosità molto particolare è che hanno deciso di “non chiamare” la nuova radio usando
i primi mesi di on air per ricevere indicazioni sul nome da parte degli ascoltatori e solamente
in primavera si saprà se verrà consolidato l’attuale nome o meno.
Oggi ha preso il via No Name Radio e ad accompagnarne il lancio sei artisti di gran
successo: Ernia, Ditonellapiaga, Franco 126, Fulminacci, Claudym e Lil Kaneki.
Il primo ad inaugurare i microfoni di No Name Radio è stato Ernia: da Superclassico a Bella
Fregatura (spoiler: “può essere un sequel di Superclassico” racconta Ernia).
Prosegue Franco 126, Claudym, Fulminacci e concludendo con Lil Kvneki.
Come promesso c’è stato il primo live di “No Name Radio” con Claudym accompagnata
dalla chitarra e proseguendo con Ditonellapiaga, preceduta da una riflessione “digitale” su
quanto usasse i social e su quanto la musica da ascoltatrice occupasse spazio nella sua
vita.


Da domani, per tutta la settimana, dalle 17.00 alle 18.00, No Name Radio propone il suo
primo programma curato dai due giovani speaker Federica Longo e Michele Gioia.
Il progetto No Name Radio – spiega Roberto Sergio, direttore di Rai Radio – nasce la scorsa
primavera con l’obiettivo di offrire una radio digitale ai giovani tra i 15 e i 24 anni. Target
complesso e sfidante. Oggi siamo pronti a partire. La nostra radio sarà un ambiente digitale
in cui vogliamo che i giovani si riconoscano e che contribuiscano a far crescere. Tanto che
stiamo reclutando speaker nati dopo il 2000, operazione che sta già facendo registrare
numeri importanti. La musica sarà quella più amata da questo target, le voci e i volti saranno
quelle della generazione Z. E ovviamente sarà un progetto fluido, pronto a rispondere ai
bisogni di ascolto dei ragazzi. Abbiamo un metastudio modernissimo, appena realizzato e
tanto entusiasmo”

Articolo a cura di Eva Berretta!