Louis Dee

Noi di Exclusive Magazine abbiamo avuto l’opportunità di assistere alla presentazione del nuovo album di Louis Dee: “Sangò”. Dopo un caloroso benvenuto, arricchito da una “juicy” spremuta d’arancia preparata da Ensi, Louis Dee ci ha raccontato le sue dichiarazioni riguardo il suo ultimo progetto. “Sangò non rappresenta nessun rapper o chiunque altro, è un ragazzo di Palermo. Sangò è anche una questione di mentalità. In generale i temi delle canzoni rap sono indirizzati principalmente ai ragazzini, ma spero che il mio progetto possa arrivare anche alle persone adulte; bisogna far capire loro l’evoluzione psicologica delle relazioni.” Il legame tra l’artista e la sua Palermo è strettissimo: “Milano offre tantissime opportunità, ma preferisco restare a Palermo sebbene debba sbattermi il quadruplo. Questa città è piena d’ispirazione, infatti molti scrittori e registi vengono appositamente qui per comporre i loro progetti.” Nella chiacchierata interviene anche Ensi, il quale ci racconta il retroscena del singolo “Resta qui”: “Non avrei mai concepito il tema della canzone al suo stesso modo”. Riguardo gli incontri con i fan, il cantante palermitano afferma: “Generalmente sono una persona che si emoziona molto difficilmente, ma quando vedo i miei fan piangere per le mie parole, mi emoziono anche io.” Louis Dee ringrazia di cuore Ensi, il suo fotografo Andrea “NOSE” Barchi e tutti coloro che hanno partecipato al progetto: “Senza di loro non sarebbe stato possibile.”

Articolo a cura di Francesca Nicoletti!