Feneen” è il nuovo singolo in collaborazione tra Leuz Diwane G, F.U.L.A., e Frank Sativa, disponibile da oggi in streaming su Spotify e su tutte le piattaforme digitali.

Feneen è un viaggio nella realtà urbana musicale contemporanea senegalese. Un racconto nato dall’incontro tra il producer italiano Frank Sativa e i rapper Leuz Diwane G, senegalese, e F.U.L.A., italo-senegalese, che ha dato vita alla genesi di una canzone, un videoclip e un documentario omonimi: oggi esce ufficialmente il primo di questi contenuti, il singolo.

In Feneen la musica diventa metafora del modo in cui in Africa, e in Senegal in particolare, le cose si facciano nonostante la mancanza di mezzi, a volte proprio in virtù di quella mancanza, e spesso per sopperirvi. Cantata in 4 lingue (inglese, wolof, Italiano, francese), è dedicata al tema dell’”altrove” (feneen in wolof): parla di frontiere, interne ed esterne, di identità miste e contaminate, della ricerca continua del proprio posto nel mondo, in una terra vicina o lontana. Un intreccio che si sviluppa su più livelli, arricchito e amplificato dalla produzione di Frank Sativa. Il brano si distingue infatti per un sound che avvolge l’ascoltatore con un groove avvolgente ma mai invasivo; sonorità urban contemporanee, influenzate dalle sonorità africane, che esaltano le voci di Leuz Diwane G e F.U.L.A., abilissimi ad alternarsi sulla traccia.

Feneen è un’iniziativa nata nell’ambito di MIGRA – Migrazioni, Impiego, Giovani, Resilienza, Auto-impresa – progetto ideato e promosso dalle ong LVIACOSPE e CISV insieme ai partner locali AD e CARP, con il contributo dell’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo – e realizzata con la preziosa collaborazione di Associazione Culturale Hiroshima Mon AmourConcertielementi e Associazione Culturale Multiethnicmedia.

 

LINK SPOTIFY & DIGITAL STORE:

https://bfan.link/feneen

 

BIOGRAFIA LEUZ DIWANE G:

Nato e cresciuto a Mbao, un villaggio tradizionale di pescatori a 18 km da Dakar, è popolare in tutto il Senegal grazie alle sue canzoni rap che parlano di fraternità, condivisione, amore, collettività e riscatto. Leuz si definisce un artista impegnato nel sociale, ambasciatore del suo villaggio natale dove è anche attivista ambientale e da dove si propone come testimone dei bisogni e dei sogni della gioventù senegalese.

 

BIOGRAFIA F.U.L.A.:

Oumar Sall, in arte F.U.L.A., è un artista italo-senegalese classe ’93. Si innamora della musica dopo la scoperta di Youssou N’Dour: da qui scocca la sua passione per l’Afro Music, a cui unisce nel 2006 l’esercizio della break dance. Dopo la scomparsa del fratello Malick in una traversata del Mediterraneo verso la Spagna, inizia a comporre le sue prime rime, mentre matura in lui il rifiuto di ogni convenzione sociale. Si trasferisce a Piacenza, dove trova nello sport un utile mezzo di integrazione, e nel 2017 si sposta a Milano per dedicarsi interamente alla musica e affinare le sue capacità liriche. Multiformità e multiculturalismo sono concetti integranti della sua evoluzione umana e musicale

 

BIOGRAFIA FRANK SATIVA:

Producer torinese di lunga esperienza, noto ai più per aver costruito, affiancato e portato alle luci della ribalta il progetto musicale di Willie Peyote. La collaborazione, nata nel 2014, ha visto i due artisti plasmare un profilo artistico anticonvenzionale e di successo, elaborando una strategia utile a portare un progetto indipendente a calcare i palchi più importanti d’Italia. Nel 2018 si è aggiudicato il Premio Carlo U. Rossi come Miglior produttore emergente per l’album “Sindrome di Tôret”.