Loomy

Ciao Loomy, ti ringrazio come Exclusive per il tempo che ci dedichi. La prima domanda, mai banale, come stai?

Ciao ragazzi e grazie.

È un bel periodo sopratutto a livello creativo!

Nonostante la situazione live sia ancora abbastanza ferma la produttività è aumentata.

 

La canzone “Non piove mai” arriva dopo l’uscita di singoli come “America” e “Il quinto Beatles”. Quanto queste canzoni raccontano la tua persona?

Allora ti dirò, ho deciso di partire coi singoli più semplici anche a livello di ascolto perché vorrei che il focus della mia persona uscisse nel disco. A livello di musicalità sono tre singoli che racchiudono ciò che mi piace. “America” è il brano che strizza l’occhio alla mia parte un po’ funk anche, “Il quinto dei Beatles” la mia parte selvaggia e “Non piove mai” la fragilità.

 

Nella canzone elenchi un paio di “prime volte” (un primo calcio, un primo bacio, ecc), secondo te quale dei “primi” è importante ricevere nella vita?

 

Sicuramente, per quanto mi riguarda, tutti dovrebbero fallire o comunque chiunque dovrebbe avere un rapporto sano col fallimento perché trovo sia uno dei pochi fattori che aiuta la crescita personale e artistica, e soprattutto permette di reinventarsi, fondamentale per me nell’arte.

 

Ad una certa dici “se vuoi salvarti meglio che parti”. Facendo il solito commento sulla situazione sull’Italia, secondo te un giovane per salvarsi cosa deve fare: partire o restare?

 

No, ecco, li non intendo il partire e andare via dall’Italia perché io amo l’Italia e non sento assolutamente necessità di andarmene. Lì intendo proprio che se vuoi salvarti dalla routine solita per non finire tra vent’anni pieno di rimpianti tocca partire e realizzare, concretizzare, smettere di pensarlo e agire.

 

Io sono del parere che ogni canzone abbia il proprio tempio (da solo, con gli amici, con il proprio partner, ecc), quello di questa canzone quale è?

Questo brano per me può essere ascoltato in mille modi. Nonostante sia un brano in cui racconto cose comunque di una certa importanza per me, ho cercato di renderlo musicalmente più spensierato possibile, infatti quando si arriva praticamente al ritornello il pezzo prende un tiro quasi aggressivo, altro punto in cui le mie personalità si fondono.

 

Rifacendosi alla domanda di prima, “Non piove mai”, con quale mood e con quale orecchio lo devo ascoltare?

Non piove mai” va ascoltata come una canzone di riscatto, l’ho scritta per dare stimoli sia a me stesso che alla gente. Se non piove mai anche a livello di umore perdi gli stimoli, perché vedi sempre il sole. Questo discorso può anche legarsi alla domanda precedente sul fallimento

 

All’inizio dici “una casa si? Sono certo di meritarla”, secondo te la vita ti ha dato di più o di meno rispetto a quello che meritavi? Può sembrare banale come domanda ma penso che faccia riflettere.

 

Dico “una casa nuova sono certo si di meritarla”.

Allora, non so se sono nella posizione di giudicare ciò che poteva darmi la vita o ciò che potevo ottenere. Troppe circostanze nel mezzo di questo viaggio. Sicuramente ad oggi non mi sento soddisfatto ancora, e vista tutta la merda che mi è piovuta addosso fino ad oggi, si, penso proprio di meritarmela.

 

Quanti tiri hai dovuto fare per raggiungere la persona che sei adesso? Nella vita hai mai pensato di smettere?

Sto continuando a fare tiri. Non si smette mai, manco quelli in alto la smettono di fare tiri. È un rischiare continuo, non sai se il tiro andrà in porta o gonfierà la rete, però cosa fai, non ci provi?

Io finché sarò qua continuerò a migliorarmi e a tirare.

Smettere assolutamente si, ci ho pensato moltissime volte, ma non con la musica, quella la faccio a prescindere perché la amo, ma smettere proprio di seguire la parte materiale di questo mondo, non ti nego che ho pensato almeno una decina di volte di togliermi dai social.

 

Da ragazzo, oppure ancora adesso, come riesci a trovare la forza di continuare?

Guarda, la forza di continuare la trovo nei miei genitori e la mia famiglia che non ha mai smesso di supportare ogni mia scelta. Molte volte scrivo quasi per loro.

 

Ti ringraziamo per la bellissima chiacchierata. Io ed Exclusive ti auguriamo il meglio e ti chiediamo di salutare chi vuoi.

Grazie mille ragazzi! Un saluto

Speriamo di vederci presto!

 

Intervista a cura di Perseo Gatti!