Neffa
Sono passati sei anni dal suo ultimo progetto discografico “Resistenza” , oggi Neffa torna con un nuovo album omaggiando le sue origini Campane con un progetto realizzato interamente in napoletano.
Mamma di Scafati e papà napoletano, Neffa all’anagrafe Giovanni Pellino, all’età di otto anni abbandona la Campania per trasferirsi a Bologna e racconta “da piccolo mi davano del terrone o del marocchino e non capivo, ma quando ho scoperto la potenza artistica delle mie origini, non ce n’è stato più per nessuno”.
Intrapresa la strada solista dopo aver lasciato i “sangue Misto” nel ’99, tocca l’apice del successo con l’album “i messaggeri della dopa”, annoverato  tra i migliori album di hip hop italiano.
Neffa ha presentato così il nuovo disco scrivendo ai fan sui social: “È esattamente qui che più di un anno fa ho ‘scritto’ AmarAmmore, la prima di queste canzoni.le virgolette non sono casuali, perché in realtà credo che sia lei che ha scritto, o riscritto, me.
Insieme a tutte le altre, mi sembrava giusto fermare questo attimo, in questo posto, per chiudere l’ultimo cerchio.Nell’attimo in cui queste canzoni non sono più solo mie e di questa casa.
Difficilmente uso la parola emozione, perché l’emozione mi funziona meglio senza le parole, ma stasera sono davvero emozionato all’idea che possiate sentire queste canzoni.sentire mi piace più di ascoltare, quindi, buon…sentimento.
Il quadro che vedete sopra la mia testa e sulla copertina dell’album è di mio padre. Una sera, quando stavo lì con queste canzoni che mi venivano da sole, ho guardato il quadro e mi sono detto che non avrebbe potuto esserci un’altra copertina.”
Queste sono state le sue parole per il lancio di “AmarAmmore” , album contenete dodici tracce così composte: 1. “Fujevo”; 2. “Aggio Perzo ‘o Suonno” feat. Coez; 3. “Picceré”; 4. “Affianc’a Te”; 5. “Nn’è Cagnato Niente” feat Livio Cori; 6. “T’Aggia Veré”; 7. “Si Me Salve Tu”; 8. “AmarAmmore” feat. Rocco Hunt; 9. “Catene”; 10. “Saccio Ca Putesse”; 11. “Speranza”; 12. “N’ Abbraccio”.
Racchiude tre tracce in featuring come  “Aggio Perzo ‘o Suonno”, brano già lanciatissimo in radio, con Livio Cori in “Nn’è Cagnato Niente” e con Rocco Hunt proprio nella tite-track. 
Non ci resta che ascoltare questo nuovo progetto discografico, sperando che questo sia l’inizio del ritorno alle origini per Neffa e non soltanto una piccola parentesi per cavalcare l’onda del successo in un periodo dove il rap in lingua napoletana domina le scene della musica italiana.
E voi cosa ne pensate di questo “AmarAmmore”? Ma soprattutto di questo progetto in lingua napoletana?