VANISS, L’ESPERIENZA MUSICALE CHE NON TI ASPETTI!

Presentati spiegandoci cosa nel 2020 ancora ti spinge a fare musica

Ciao ragazzi, sono Vaniss e a 34 anni in Italia sapete cosa ancora mi spinge a fare musica? La mia forte passione per essa. Non potrei immaginare le giornate senza scrivere, senza ascoltare beats e sicuramente senza accompagnare ogni singolo istante con la musica, appunto. In primis ci deve essere la passione, in ogni cosa che si fa, altrimenti lo si fa sempre in modo dozzinale.

È da poco uscito “65 BPM” il tuo nuovo cd, genesi di questo progetto musicale?3

‘’65 BPM’’ nasce poco più di un anno fa e tutto ha origine dal brano ‘’Respiro’’, scritto dopo il primo attacco di panico. Questa cosa mi ha destabilizzata moltissimo poiché non avendone mai avuti non sono riuscita a capire nell’immediato cosa stesse accadendo ed essendo di indole ansiosa, tutto è scoppiato in modo amplificato.li per li ho creduto fosse un infarto o qualcosa di analogo e sono subito andata dal cardiologo che mi ha tranquillizzata dicendomi che il mio cuore godeva di ottima salute e che batteva a 65bpm al minuto.

Questo ha dato il titolo al mio lavoro, un disco vario, proprio come le mie giornate ultimamente, sempre sul ‘’chi va la’’ e ‘’sull’attenti’’ ad ogni minimo fastidio corporeo.

Una domanda scomoda ma che è giusto porti anche, senza Dj Fastcut come marito il tuo percorso musicale sarebbe stato lo stesso?

Beh, in realtà io ho iniziato ad affacciarmi nel panorama rap molto prima facendo feat con Lord Madness, poi ovviamente ringrazierò sempre mio marito per avermi affidato il ritornello di ‘’Per non guardare indietro’’con Claver Gold ed intro di Murubutu per il disco Dead Poets e per avermi dato spazio in DP2 con ‘’Scritto da me’’.

Ma concludo dicendo che… per tutti quelli che NON credono alla meritocrazia o che pensano che il talento non esista, dico che puoi essere anche la moglie di Kanye West, ma se sei stonata non puoi andare avanti se non per un bel culo ,per video hot e look da milioni di dollari. Io preferisco distinguermi per la mia voce ed i miei testi… il resto è ‘’fuffa’’.

Cosa bisogna aspettarsi nel 2021 da Vaniss?

Sicuramente un feat di livello internazionale…eehehhehe non dico altro ed alcuni singoli nuovi. Se poi, la situazione covid si placherà, si potrebbe parlare anche di LIVE.

Quanto tempo ti occorre solitamente per arrivare da l’idea di un pezzo all’ arrivare davanti al microfono per registrare?

Dunque, solitamente scrivo un pezzo entro un’ora, perché mi ci metto solo quando ho bisogno di scrivere o sono ispirata. In primis scelgo il beat, faccio una bozza di lead e poi ci metto su il testo. Registro un provino al volo e me lo risento per almeno un mesetto, per poi cambiarlo, perfezionarlo, sistemare il testo.

Dopodichè, rifaccio il provino e mando le voci a chi poi dovrà fare il beat da zero. Il definitivo lo registro quando ho tutti i pezzi del disco finiti perché non voglio che passi troppo tempo tra una traccia ed un’altra.

In percentuale, secondo te, quanto è importante un buon ritornello in un brano?

Il 70%!!!! Il testo è importante, ma purtroppo non tutti lo sentono perché spesso chi ascolta in macchina , nel traffico o al lavoro, si sofferma maggiormente sulle melodie e le sonorità. Il beat è importantissimo perché fa il lavoro delle lead, entra in testa insieme ai motivetti ed ovviamente al ritornello, che è quello che cantano tutti, se fatto bene, dopo 2 o 3 ascolti.

Vaniss sotto la doccia cosa canta?

Non canto ahahahah non scherzo eh, mi capita raramente di cantare perché sotto la doccia mi rilasso e cerco di distendere la tensione giornaliera.

Quanta meritocrazia esiste nel mondo musicale?

E’ rara oggigiorno. Sono pochi i casi in cui si va avanti per talento e non per altro (non vado sui dettagli o potrei essere volgare ahahha)

Sono contenta che quest’anno a Sanremo, dopo Rancore l’anno scorso, c’è un grande artista: Davide Shorty che merita da morire di essere su quel palco, così come lo meritava Rancore.

Spero che queste opportunità possano aprirsi , andando avanti, ad altri artisti del loro calibro, ogni tanto uno spiraglio di luce si intravede.

Hai da aggiungere 2 nuove canzoni al pacchetto plus di “65 BPM”, chi produce i brani e che feat ci metti e soprattutto perché

Mi piacerebbe molto avere un beat di GianFlores con feat Hyst ed un beat lo chiederei ad un beatmaker emergente facendo un mini contest su instagram.

I feat che mi piacerebbe avere sono diversi: Martina May e Phedra che non sono riuscita a mettere in 65BPM, Davide Shorty e Tormento. Poi se dovessi proprio sognare beh allora li ti sparo lamia MARY J BLIGE su beat di KAYTRANADA e voliamo aahahhahaha

Saluta e ringrazia tutte le persone che vuoi salutare e ringraziare ma dicendo il contrario di quello che pensi

Grazie mille davvero a tutti voi che in questi giorni mi state inondando di messaggi super positivi, tutto questo mi da una splendida energia. Ringrazio di cuore i beatmakers del disco:Hybrido, Don MadDonald, Dj Fastcut, Million Chameleon e Frap; tutti i feats: Claver Gold, Adriana Iè, Wiser, Sgravo,TMHH, Ape, Nezu, Vell Vegas, ErDrago, Principe, Kosta, Zampa e Moder e soprattutto Andrea Gazzoli, Riccardo Primavera e tutto lo staff della Gloryhole.

Concludo ringraziando quel ragazzo dolcissimo, tenerissimo e timidissimo di JD , che parla cosi lentamente durante le sue dirette da far addormentare chiunque hahahaha.

Grazie mille a te JD (e questo non è un ringraziamento al contrario), per aver atteso la mezzanotte per ascoltare il disco e a tutta la redazione di Exclusive Magazine!

Intervista a cura di Jean Denis Marchiori!