MACISTE MC, UN SOGNO IRONICO CHIAMATO MUSICA!

– Diamo il benvenuto a Maciste MC tra gli amici di Exclusive Magazine, come stai?

Bene dai anche se stiamo nel periodo più problematico di questo secolo, diciamo bene hahah

– Hai appena pubblicato il tuo nuovo singolo “Italy Ano”, parlaci di questo nuovo passo.

“Italy Ano” da come potete capire stesso dal nome è un pezzo che ironizza sull’Italia.
Viviamo nel paese più bello del mondo ma allo stesso tempo uno dei paesi che viene gestito peggio. Purtroppo non ce ne accorgiamo o meglio, non ce ne rendiamo conto.
La musica è liberta d’espressione e io mi sono espresso sulle problematiche dell’Italia e la superficialità di noi Italiani.

– La tua musica è un mix tra ironia e verità, è un segno che potrà contraddistinguerti su un percorso lungo?

Si, credo che diventerà il mio marchio di fabbrica. Mi piace molto far divertire le persone ma allo stesso tempo farle comunque riflettere. Da bambino mi dicevano che se studiavi giocando imparavi di più;
Per come la vedo io se dici la verità ma in modo ironico potresti far riflettere di più le persone che ti stanno ascoltando.

– Il sogno di Maciste MC è…

Per ora non ho un sogno, diciamo che mi piace vivere la vita a gradini.
Se dal basso punti direttamente alla vetta è difficile che ci arrivi, già che guardi la strada che hai davanti ti blocchi hahah.
Io invece prendo tutto scalino dopo scalino, ostacolo dopo ostacolo.
Per farti capire, quello che c’è nella mia testa non è “Un giorno voglio suonare all’Alcatraz, voglio riempire uno stadio etc.” Quello che penso è “voglio che il pezzo che ho pubblicato vada bene, il prossimo meglio ancora”. Mi piace sognare in grande ma rimanere con i piedi a terra. La strada è lunga e solo ostacolo dopo ostacolo puoi arrivare in alto, basta rimboccarti le maniche, lavorare tanto, essere determinato e soprattutto saper rialzarti quando cadi, solo così le soddisfazioni possono arrivare.

– Per te è meglio lavorare in squadra o preferisci fare tutto da solo?

Penso che lavorare da solo sia letteralmente impossibile. Ci ho provato ma oltre alla mia vita artistica ho quella privata da gestire e onestamente fare tutto da solo è stato uno stress psicologico assurdo.
Ho mischiato lavoro, corsi, scuola guida, registrazioni, impostazione del video etc. Onestamente è stato veramente difficile. Lavorare con un Team organizzato e che non vada in contrasto con le tue idee credo che sia il top, infatti me ne sto creando uno tutto mio.

– Cosa ne pensi di questa situazione Covid-19?

Pensa che anche quando mi vedo un film mi fa strano che due persone all’interno dello schermo parlano a un metro di distanza senza mascherina hahaha
Onestamente spero finisca il prima possibile, le persone stanno perdendo la testa, stanno partendo delle vere e proprie rivolte in vari punti d’Italia. Io personalmente il primo lockdown l’ho affrontato tranquillamente automaticamente un secondo lockdown non mi fa paura, ma non tutti la pensano come me, molti sono padri di famiglia, persone che fanno salti mortali per tirare avanti e per loro un secondo lockdown sarebbe una batosta assurda.
Spero solo che passi tutto in fretta (anche se ne dubito) perchè la situazione inizia ad essere straziante.

– Saluta chi vuoi!   

Un saluto alla mia fam, la Wuelu Music che da sempre mi sta vicino e mi supporta, ai produttori di “Italy Ano” e di tanti altri progetti che usciranno, nonchè miei grandissimi amici, Loudway e Hundred, a tutte le persone che si sbattono per realizzare i miei progetti e ovviamente un saluto a tutti quelli che credono in me e che mi supportano.