migos

<<Con Culture 3 finisce la dinastia>>. Con queste parole Offset ha annunciato negli scorsi giorni in un question time con i fan su Instagram, forse la fine del gruppo di Atlanta. Oltre al titolo del nuovo album, uno dei tre membri del collettivo ha annunciato anche che il disco sarà rilasciato durante il 2020. Qualcosa che ha sorpreso i fan, nel tempo distratti dalle continue voci che riportavano l’uscita dell’ultimo album nel 2021. Tutto questo avverrà a due anni di distanza da Culture II, un capolavoro in grado di vendere più di un milione di copie negli Stati Uniti, certificando la scena di Atlanta e i Migos come una delle realtà più affermate nel panorama musicale americano. L’ultima raccolta arriverà dopo il grande impegno dei tre membri nei loro progetti solisti: Quavo ha pubblicato nel 2018 il disco “Quavo Nuncho”, Takeoff ha debuttato con il disco “The Last rocket” e Offset ha invece diffuso lo scorso febbraio “Father of 4″. Stando alle parole di quest’ultimo, nel 2019 lui e i suoi colleghi avrebbero comunque deciso di concentrarsi sul progetto del trio, mettendo in pausa le rispettive carriere.

Nel frattempo, il gruppo ha rilasciato i primi tre singoli dell’album. Il primo, in data 13 febbraio, è un featuring che vede protagonisti due degli artisti in grado di condizionare le classifiche musicali mondiali. “Give No Fuck” con Travis Scott e Young Thug ha già raccolto 20 milioni di visualizzazioni su Youtube, il singolo è stato prodotto da Murda Beats, produttore di fiducia del gruppo di Atlanta. Traccia sicuramente condizionata dagli arrangiamenti musicali di Travis Scott, viene accompagnata da un video che vuole ricordare le ambientazioni di “Motorsport”, altra hit con Nicky Minaj e Cardi B

Il secondo singolo potrebbe risultare come una intro dell’album, sia per la durata del brano che per la costituzione del progetto. “Taco Tuesday”, annunciata nel giorno del Cinco De Mayo, festa stelle e strisce che celebra le tradizioni messicane, ha anticipato di una sola settimana l’uscita di “Racks Two Skinny”.

L’ultima avventura dei Migos potrebbe essere il testamento del gruppo, che per adesso non ha di certo brillato nelle proprie carriere da solisti. Una scelta controcorrente rispetto al mercato. Dall’altro lato, il gruppo di Atlanta ha in passato dimostrato di riuscire ad anticipare le tendenze musicali.

Cosa ne sarà dei Migos? Che album sarà “Culture 3”?

Articolo a cura di Vincenzo Nasto!