ganoona

– Diamo il benvenuto a Ganoona tra gli amici di Exclusive Magazine, come stai? E che momento artistico è per te?

Grazie, sto bene. Direi che è un momento artisticamente fiorente. Starei tutto il giorno a scrivere e a comporre potendo.

– Arrivi da Milano, capitale della Musica Italiana, ora che il mondo musicale è molto “trafficato”, cosa differenzia te da gli altri?

Cerco di fare musica che mi assomigli, senza peli sulla lingua e senza seguire strategie o references di “successo”. Come individuo ognuno di noi è unico, quindi se resto fedele a me stesso sarà unica anche la mia musica, come è unico il mio punto di vista sul mondo. Né migliore né peggiore di altri, ma comunque unico.

– Nonostante le tue molteplici esperienze, sei comunque giovane, cosa prevedi nel tuo futuro? Quale esperienza, anche artistica, vorresti provare?

Beh sicuramente raggiungere sempre più persone con la mia musica, suonare davanti a sempre più persone, sentirne l’energia… Mi piacerebbe suonare a qualche festival internazionale.

– Il sogno nel cassetto di Ganoona è…

Stare bene con me stesso sempre.

– Hai a disposizione 3 featuring per un tuo disco e puoi scegliere solo rapper di Milano, chi nomineresti?

Direi che sfiga! Ahaha ovviamente scherzo amo la scena rap italiana e milanese. Direi Irbis 37 e Marracash. Marracash vale due quindi possiamo anche chiudere tutto.

– Come stai vivendo questa quarantena? Stai continuando a lavorare?

Sto cercando di prenderla al meglio, lavorando tanto su me stesso e sulla mia musica. Fortunatamente insegno canto moderno in diverse strutture, quindi sto facendo parecchie lezioni online. Mi tengo occupato e fatturo un po’, che male non fa!

– Ti ringraziamo per la disponibilità e ti diamo un grande in bocca a lupo da parte di tutta la redazione di Exclusive Magazine per i tuoi prossimi progetti

Grazie mille a voi, è stato un piacere.