E’ un onore avere il fondatore dell’agenzia Talents in Action, Andrea Capasso, ospite del nostro magazine online. La prima cosa che ci viene da chiederti è una panoramica generale del basket italiano dal momento in cui avete intrapreso questa strada ad oggi?

“Grazie prima di tutto ad averci scelto per questa gradevole intervista. Negli ultimi 10 anni, parallelamente all’andamento della situazione economico finanziaria del nostro paese, il basket ha subito una sterzata negativa che ha influito soprattutto sulla programmazione generale e sulla competitività dei campionati. Ad eccezione di piazze storiche, dalla A2 alla C, ci sono decine di realtà che vanno in affanno ogni anno e nelle minors, in particolare, il livello globale dei campionati è calato vertiginosamente. Fino a 7/8 anni fa in campionati minori come la C1 e la C2 c’erano atleti che vivevano di sola pallacanestro. Oggi è praticamente impossibile, almeno a questi livelli.”

In Serie C Silver Campania, ogni squadra ha all’interno del proprio roster almeno uno straniero, come spiegate questo fenomeno che ha alzato l’asticella di questo campionato?

“Il valore tecnico di alcuni giocatori, specie gli USA, è davvero notevole. Alcuni di loro, che giocano per poche centinaia di euro, spesso risultano devastanti a questi livelli e le società hanno iniziato a non lasciarsi scappare questa opportunità. Il rapporto qualità prezzo di queste operazioni di mercato è eccezionale.”

Il quintetto dei più forti, secondo te, in Serie C Silver Campania?

Italiani : Di Napoli, Di Capua, Moccia, Cavallaro, Auriemma

Straniero : Wilson, Dunklin, Hankerson , Knezevic, Robinson

Assoluto : Wilson, Di Capua, Hankerson, Knezevic, Robinson

La vostra agenzia opera ormai su tutto il territorio nazionale, dove può arrivare il vostro progetto e quali sono i vostri obbiettivi?

“Il mio principale obiettivo e quello dell’avv. Mazzone è quello di siglare una top partnership con un’agenzia straniera che possa garantirci di importare giocatori di primissimo livello per affacciarci alla A1 e A2. Non è una cosa semplicissima ma la passione che ci contraddistingue sono certo ci consentirà di centrare anche quest’obiettivo.”

Cosa potresti consigliare ad un nuovo agente che si accinge ad entrare nel mondo dello sport?

“Diciamo che io sono ancora a quel livello nel quale i consigli li seguo e soprattutto li accetto senza presunzione. Potrei suggerire passione e serietà che a mio avviso sono due elementi fondamentali per fare strada in questo settore e nella vita in generale.”

Dimmi un giocatore che secondo te non ha ancora espresso tutto il suo poteziale…

“Tutti. Ognuno di noi può e deve dare sempre di più provando a superare i propri limiti ad ogni allenamento, ad ogni partita. Qualcuno se ricordo bene disse : “limits, like fears, are often just an illusion”. Non uno a caso.”

Grazie per la disponibilità e un saluto agli amici di Exclusive Magazine