Dramma

– Diamo il benvenuto a Dramma, come stai?

Bella exclusivemagazine, tutto molto bene grazie, è un bel periodo pieno di good vibes. 

– Ci sono sonorità molto più pop nel tuo ultimo singolo, come mai questo cambiamento?

Le melodie infatti si distinguono da tutti gli altri progetti che ho pubblicato fino ad ora, vorrei pubblicare un EP per inizio primavera 2023 dove all’interno voglio dare molto spazio alle melodie e i ritornelli, ma con tanta attenzione alla metrica e al rimario, che sono due elementi fondamentali per me. 

– Questo nuovo singolo arriva come un fulmine a ciel sereno, aprirà la strada per un nuovo progetto?

Il singolo vuole dimostrare una spaccatura nel mio stile, entra come un fulmine a ciel sereno ed è appunto l’inizio di un percorso più studiato più accurato per quanto riguarda la stesura di un testo. 

Le melodie infatti si distinguono da tutti gli altri progetti che ho pubblicato fino ad ora, vorrei pubblicare un EP per inizio primavera 2023 dove all’interno voglio dare molto spazio alle melodie e i ritornelli, ma con tanta attenzione alla metrica e al rimario, che sono due elementi fondamentali per me. 

– Il sogno di Dramma è…

Il sogno di Dramma, è quello di poter lavorare come artista, ovvero guadagnarsi da vivere con le proprie opere d’arte, un po’ come si faceva una volta con i dipinti! 

Vorrei collaborare con rapper del calibro di Nayt, Lazza, Emis , Mecna, Rkomi, diciamo che questo è un piccolo sogno di ogni artista emergente

– A chi affideresti il remix di “Gli stessi”?

Il Remix lo affiderei al mitico Lazza che lui spacca, oppure mi piacerebbe lasciarlo trasportare dalla fantasia artistica di Salmo, che a mio parere è uno degli artisti più versatili della scena Italiana. 

– Grazie per la disponibilità, saluta chi vuoi! 

Volevo lasciare un saluto alla mia fidanzata, la mia famiglia, e tutti i miei bro di Fano! 

Ye! 

Saluti da Dramma.