OneKoL
OneKoL
Il cantautore pop-punk pubblica “Terra e fuoco” ed esprime uno stile fuori dai cliché.


Esce oggi su tutti i digital store (https://bfan.link/terra-e-fuoco), distribuito da Believe,”Terra e fuoco”, il primo singolo firmato OneKoL, artista ventunenne di Torino che, dopo i primi passi da cantautore, ha portato la sua musica verso sonorità pop-punk anche grazie all’incontro con il musicista, dj e producer JARO.

OneKoL, nome d’arte di Andrea Colonese, comincia a fare musica in piena adolescenza, nel 2016, dopo essersi appassionato al rap e al cantautorato pop. Fondendo queste due influenze pubblica due album firmandosi con il suo vero nome, si esibisce dal vivo in più occasioni (una allo Juventus Stadium per La Partita del Cuore) e raggiunge buoni numeri sui social e sulle piattaforme streaming. A inizio 2021 avviene la svolta: gli ottimi rapporti con JARO – artista torinese che, soprattutto grazie alla collaborazione con Shade, ha ottenuto 13 dischi di platino – gli danno modo prima di approfondire e poi di appassionarsi alle sonorità pop-punk che, fuse con il suo background da cantautore melodico, danno vita a questo nuovo progetto, OneKoL.

“Terra e fuoco”, il primo singolo ufficiale firmato OneKoL, è un brano pop-punk in cui si possono scorgere influenze urban. Il testo parla del rapporto complicato ma intenso e passionale che si pensa esserci fra le persone con segni zodiacali di terra e quelle con segni di fuoco: OneKoL ha usato questa credenza come pretesto per parlare di una storia che ha vissuto personalmente.

Così OneKoL racconta la nascita di questo suo nuovo progetto musicale: “Quando con JARO ho approfondito queste sonorità e questa scena musicale, ho notato che predomina ancora lo stereotipo del bad boy pieno di tatuaggi che vive una vita tra droghe e alcool. Questa musica mi ha conquistato subito ma non volevo trovarmi a interpretare un ruolo che non corrispondesse alla realtà, quindi me ne sono sbattuto e mi sono promesso di rimanere quello che sono perché credo nel fatto che si possa abbattere anche questo stereotipo come se ne stanno abbattendo tanti altri. E penso che l’unione tra questi suoni e il mio background possa dare tanto in termini emozionali”.