ENSI, LE SUE DICHIARAZIONI NEL PRESS DAY DEDICATO ALL’EP “DOMANI”!

Nella giornata di giovedì, a poche ore prima dell’uscita del nuovo Ep “Domani”, abbiamo potuto presenziare al Press Day con ospite Ensi dedicato agli organi di stampa per conoscere curiosità e impressioni dell’artista.

Ecco le dichiarazioni rilasciate da Ensi durante il Press Day:

• Sono qui a parlare del nuovo EP dal titolo “Domani“, direttamente conseguenziale all’EP dell’anno scorso “Oggi“. “Domani” è la fase intermedia di un progetto iniziato con “Oggi“e che si concluderà con l’uscita tra qualche mese del terzo capitolo della trilogia.
 
• Progetto più ampio che con l’uscita di “Domani” comincio a rivelare, fa parte di una trilogia. L’obiettivo principale è quello di suonare dal vivo.
 
• Questo Ep è prodotto da Crookers, persona più giusta per l’uscita di questo EP. Prima volta che consegno tutto il mio progetto in mano di un solo producer.
 
• Vorrei che questo Ep rappresentasse una versione 2.0 del mio modo di fare.
 
• 6 brani musicalmente diverse tra di loro, perche andiamo a toccare sfaccettature anche diverse del mio rap. Ho cercato di esprimermi in modi anche diversi tra di loro. Diamo uno spazio molto ampio al range delle mie liriche e del mio modo in generale.
 
• Il viaggio dal 1 al 6 mette in risalto i modi diversi della mia scrittura e forse nella loro versione migliore.
 
• In questo Ep c’è molto istinto e tale cosa lo fa brillare perché siamo riusciti, secondo me, ad incanalare bene tutta questa energia mettendola bene in mostra.
 
• Sono contento per il sound dell’Ep, sound di spaccatura. Non assomiglia a nient’altro che c’è la fuori. Ho sempre abituato a chi mi segue, ma questa volta ancora di più.
 
• Le collaborazioni sono state guidate dal mio istinto, persone molto vicine a me.
 
• Dalla scelta delle collaborazioni, dalla scelta della tracklist, dalla scelta delle produzioni è stato un lavoro molto istintivo ma molto corale.
 
• Sono contento di quello che siamo riusciti a tirare fuori. Lavoro di spaccatura in cui siamo andati controcorrente.
 
• Nell’Ep c’è rap maturo, in linea con quello che sta succedendo ma anche con la mia coerenza artistica.
 
• In baby ho voluto aggiungere un tocco funky, ma con un umorismo arguto. Non ho voluto fare la solita macchietta all’italiana in cui si cerchi di fare lo spiritoso ma sembri solo uno che fa ridere ma non per il motivo per il quale vorrebbe fare ridere.
 
JD: “Mi allaccio alla riflessione che hai fatto prima su “Baby” dove ci hai detto “non ho mai” in cui ci hai raccontato di tante scelte non hai fatto nonostante probabilmente ci fosse stata la possibilità di farle quelle determinate scelte. Adesso voglio rovesciare la mia domanda: c’è un qualcosa che nella tua carriera o adesso in questo brano che non hai mai fatto ma perché non è arrivata quella determinata occasione. Un non ho mai quasi in chiave malinconica più che in chiave arrogante”. ENSI: “naturalmente in questo EP ci sono delle cose nuove. Per esempio i miei esercizi di stile puramente rap, a cui i miei fan erano abituati, grazie a Crooker sono stato fatti senza batteria, un sound diverso più interessante e musicalmente di spaccatura. È una cosa che ho fatto ma non avevo mai fatto prima. Baby è un pezzo che gira in terzine. In ogni progetto cerco sempre di fare cose che non ho mai fatto. In chiave malinconica non mi è mancato niente in questo Ep. L’unica cosa in cui mi faccio lo scrupolo ‘ho detto abbastanza?’ Ma questa volta mi sono fatto guidare dall’istinto. 
 
• Secondo me “Mai” è il pezzo più simile alla situazione che sta succedendo la fuori. Non è un pezzo complicato, non è introspettivo. Sono sicuro che sara apprezzato da un pubblico più giovane.
 
• Il 2022 sarà un anno particolare perché sarà dedicato alla trilogia. Il terzo capitolo sarà innovativo dal punto di vista musicale e darà un senso specifico e compiuto.
 
• Il cuore mi ha portato al concetto della trilogia, è la dimostrazione della mia maturità artistica. La trilogia rappresenta tutto ciò che avrei voluto fare dopo “Clash”. “Oggidomani ed il terzo capitolo” non sono didascalici. Volevo uscire dalla mia zona di confort.
 
• Mi sono lasciato completamente andare. Ho voluto attraverso il bracciale far aver l’acceso al mio mondo, vivi con noi una esperienza unica ed irripetibile.
 
• Chi vuole sturarsi le orecchie da tutto quello che c’è in giro può trovarsi in questo Ep, grazie al sound, un bel cottonfioc.
 
• Tutto il rap che faccio è per esser portato dal vivo, a partire da febbraio comincerò ad andare in giro.
 
• “Baby” può essere, assieme a “Mai”, il pezzo di punta di questo Ep.
 
Articolo a cura di JdOnTheBeat!