Testarossa

Benvenuti Testarossa a questa nostra intervista, lo staff di Exclusive Magazine vi ringrazia fin da subito  per il tempo che ci dedicherete per rispondere alle nostre domande. Come è nata Dead Boys?
Questo brano vuole racchiudere la parte migliore di tutta una serie di relazioni finite. Troppo spesso accade di odiarsi quando ci si lascia, Dead Boys invece ci ricorda di portare con noi tutti quei bei momenti vissuti senza risentimento, rancore o tristezza. La canzone nasce proprio da un ricordo indelebile riemerso in superficie e sfociato in un sorriso.


Quali sono gli artisti che ispirano il vostro processo creativo?

Ci sono vari artisti, alcuni meno popolari di altri, ma che ci ispirano ognuno a suo modo e a seconda del periodo. Per fare qualche nome, FM84, Kalax, Trevor Something, Com Truise, Kavinsky, la lista é lunga.


 In che modo il tempo ha trasformato i ricordi presenti in Dead Boys?

La risposta é proprio nel tempo che trasforma e forse cura ogni cosa e nella consapevolezza di aver vissuto dei momenti belli e degni di essere ricordati nonostante tu non abbia più certe persone vicino. Quando hai questi due elementi riesci a vedere le cose in modo diverso, puoi riconnetterti a certi ricordi con un approccio diverso.


Siete pronti per ritrovare il vostro pubblico in live?

Assolutamente si. Non aspettiamo altro.


Che rapporto avete internamente ed esternamente al vostro progetto?
Siamo prima amici e poi colleghi. La nostra amicizia ci aiuta molto nel processo di produzione quando siamo in studio. Crediamo che un legame solido porti ad una migliore comunicazione e consolidi la fiducia, la stessa che si crea al di fuori del lavoro.


Avete un tour in programma?
Siamo una band appena nata diciamo. Al momento non abbiamo date in programma ma speriamo presto di partire con il nostro primo live.

Come è nato il vostro nome?
Abbiamo scelto questo nome durante le riprese del video di “L’estate sta finendo”. Dovevamo girare delle scene in una pista di macchinette a scontro e proprio su una di queste c’era scritto Testarossa. In questo caso é stato il nome a trovare noi. Se siete curiosi, andate su yuotube per vedere il video, si legge benissimo tra le prime scene.


Siete già in grado di mantenervi grazie alla vostra musica?

Siamo semplici artisti emergenti e il periodo non è dei più fortunati ma l’obiettivo è proprio di quello di poter vivere solo di musica 🙂


Chi è l’autore dei testi dei vostri brani?
Marika scrive i testi.


Avete voglia di salutare gli amici di Exclusive Magazine svelandoci qualcosa di un possibile primo album?
Facciamo così, vi salutiamo solo con le belle notizie e cioé che per ora saremo impegnati fino alla primavera del 2022 con il lancio di nuovi singoli e magari anche dei live. Speriamo di incontrarci presto.

Intervista a cura di Andrea Ciucci!