UN’ESTATE SOTTO IL SEGNO DELLA FSK?

La FSK e il suo futuro. “PADRE FIGLIO E SPIRITO” è uscito nel periodo sbagliato?

Il 2020, anno più nefasto per la musica e lo spettacolo, aveva trovato un giusto epilogo con i suoi maggiori protagonisti. A settembre infatti, il trio FSK, gruppo underground più fresco e innovativo dello scorso anno, aveva fatto uscire l’album “PADRE, FIGLIO E SPIRITO”.

Il disco aveva creato molto hype nell’ambiente urban considerando anche il fatto che nella tracklist erano presenti solo tre feat, uno italiano e due stranieri: Sfera Ebbasta, Chief Keef e Tadoe.
Il primo pilastro della trap italiana e i secondi due big della scena americana.
I numeri sono arrivati, ma forse non come si aspettava. Periodo no per la musica? Probabile, ma dobbiamo tenere conto anche di altri fattori molto importanti.

Seppure un trio, ricordiamo che FSK è composto da 3 rapper che anche da soli hanno dimostrato di spaccare la scena musicale. Taxi B, apparso l’ultima volta in MACHETE SATELLITE lo scorso 2 ottobre è stato la rivoluzione del 2019. Capace di creare uno stile suo, caratterizzato da urla sulle basi stile Scarlxrd, Taxi B è il meno attivo tra i 3.
Sapobully tra i tre è il più scenico. Melodicamente può non piacere ma resta un animale carismatico, dentro e fuori la musica stessa. Da solista per l’ultima volta è comparso nel singolo “Vita Sbagliata” di Niko Pandetta.
Infine abbiamo Chiello, il più melodico e “diverso” tra i tre. I suoi singoli d’amore come “Acqua salata” e “Crema di buccia” l’hanno reso popolare anche ai non-fan della FSK. Mace lo ha scelto anche per il suo album.

Insomma, un silenzio abbastanza prolungato da parte dei 3 artisti lucani che ci porta quindi su una duplice strada.
I 3 stanno preparando altrettanti dischi singoli per esordire da solisti o è in atto forse una riedizione di PADRE FIGLIO E SPIRITO.
Il periodo per uscire con un disco è quello che è, quindi il silenzio è forse dovuto proprio a questo. Poi, nonostante i numeri siano arrivati, una riedizione dell’album ci starebbe, perché arricchendola con feat innovatvi e freschi, il trio potrebbe rialzare la china e mostrare il proprio potenziale.

Taxi poi scrive sotto a una foto nel deserto con Sapo: “L’amore per un fratello va al di sopra di tutto questo. Tra un po’ ritornerete a mangiare cazzi !”.

Forse un po’ volgare, ma ci ha fatto intendere il messaggio. FSK non è morta e in un modo o nell’altro stanno per tornare.

Il 2021 sta vedendo sempre meno pubblicazioni anche se nell’ultimo periodo sono usciti album forti. FSK vuole lasciare il segno in qualche modo, e noi non possiamo che aspettare.

L’estate sarà FSKmania?

Articolo a cura di Lorenzo Muto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *