UN NUOVO NEFFA TUTTO NAPOLETANO?

Era da un po’ che Neffa non annunciava un nuovo progetto. Sono già passati infatti quasi sei anni da Resistenza, il suo ottavo e fino ad ora ultimo album registrato in studio. Un lungo periodo di assenza, discografico e sui social. Torna però ora sulla scena con un nuovo singolo in Napoletano: Aggio perzo ‘o suonno, in collaborazione con Coez, disponibile dallo scorso 12 Febbraio. Per l’occasione, come detto, Neffa è tornato anche sui social, dove ha rivelato la cover della sua nuova canzone. Anche Coez ha pubblicato un post per annunciare il singolo con relativa didascalia: “Una volta un ragazzo commentò un mio post scrivendo: “Se Neffa e Coez facessero un feat a chi dei due spetterebbe fare il ritornello?” Il 12 febbraio lo saprete”.
 
Questo singolo è però soltanto il primo estratto del prossimo progetto discografico di Neffa (tutto in Napoletano), che coincide anche con l’inizio di una sua nuova avventura. L’artista è adesso uno dei punti di forza della Numero Uno, etichetta storica della musica italiana. Fondata da Giulio e Mariano Repetti e Alessandro Colombini. La volontà dell’etichetta è quella di far dialogare passato e presente nel segno dei denominatori comuni di avanguardia, innovazione e ricercatezza. Numero Uno che, ricordiamolo, avrà come artisti partecipanti al Festival di Sanremo 2021 Colapesce e Dimartino e La Rappresentante di Lista.
 
Era atteso da tempo il ritorno di Neffa, dopo che negli ultimi anni aveva ridotto notevolmente la sua attività sia discografica che dal vivo. Da oltre due anni era scomparso anche dai social con la chiusura dei suoi account su Instagram, su Twitter e su Facebook. Stesso discorso per il sito web ufficiale che ancora oggi risulta vuoto e rimanda ad una pagina bianca. L’ultimo suo segnale sul mercato discografico, prima del recente annuncio, era stata la collaborazione con Rocco Hunt per il singolo Se tornerai.
 
Ecco ciò che Neffa ha raccontato in un’intervista a Repubblica: “A 25 anni di distanza esce la cosa più simile ad “Aspettando il sole” che io abbia mai fatto, con la differenza che qui canto in napoletano, mentre la parte rap, in italiano, è di Coez. Non lo conoscevo, ma quando mi è arrivato il suo rap mi è sembrato di averlo scritto insieme.
 
Ricordiamo anche che nel 2016 ha partecipato al 66esimo Festival di Sanremo con il brano Sogni e nostalgia che portò poi alla pubblicazione di un’edizione speciale dell’album con l’aggiunta del singolo eseguito sul palco del Teatro Ariston e di ‘O sarracino, reinterpretazione dell’omonimo brano di Renato Carosone.
 
Articolo a cura di Domenico Scala!
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *