Kendrick Lamar & J.Cole

Attesa e rumors sono due elementi essenziali dell’hip hop americano e dell’immaginario costruito attorno a quel mercato musicale. Hype che talvolta si riduce a poche settimane, ma in alcuni casi tocca dei personaggi anche per dieci anni. Un progetto, sempre molto astratto nelle parole dei protagonisti, ma ricercato ossessivamente dalla platea è stato il joint album tra Kendrick Lamar e J.Cole. I due artisti, incredibilmente lontani dalla narrazione mediatica e dai social durante la propria carriera, hanno però costruito suggestioni su un progetto in collaborazione dal 2010. Rumour incominciati a circolare nel 2010, per poi intensificarsi negli anni successivi. I due rapper hanno, infatti, confermato più volte di aver lavorato insieme a materiale inedito, senza però svelare troppi dettagli. Nel 2012, prima dell’uscita di Born Sinner, secondo album pubblicato da J.Cole, l’artista aveva dichiarato ad Angie Martinez di radio Hot 97.5 gli incontri avvenuti negli ultimi tempi: “Abbiamo lavorato molto negli scorsi giorni, io e Kendrick. Siamo finalmente in carreggiata, finalmente con un album assieme. Ci sono vibrazioni positive, e ci sono già le prime 5/6 idee che stiamo producendo. Questo progetto in realtà non vide mai luce. Dal 2012, infatti, son seguiti solo il feat in Forbidden Fruit, brano del 2013 contenuto nel disco Born Sinner e la coppia di tracce Black Friday, freestyle pubblicati nel 2015 in occasione della celeberrima giornata di sconti. Le voci tornano alla ribalta nel 2017 quando entrambi compaiono come ospiti sulla stessa traccia American Dream nel disco di Jeezy PRESSURE. I rumors sembrano aver fine nell’agosto 2018 quando è ancora J. Cole a parlare della joint venture. In un’intervista per Power 105.1 il rapper di Fayetteville dichiara: “Abbiamo solo fatto un paio di canzoni, niente di che. Niente che chiamerei un album. Non voglio giocare o mettere hype, perché so quanto le persone si aspettano da due artisti come noi”. Da agosto 2018 a pochi giorni fa, quando il CEO della TDE ha confermato che K-Dot sarebbe tornato presto con nuovo materiale. A questa notizia se n’è presto aggiunta un’altra che ha lasciato però amareggiati molti fan: il joint album di Kendrick Lamar e J Cole non vedrà mai la luce. A confermarlo è Terrence Henderson, Punch per gli amici, con una serie di tweet in cui mostra diffidenza verso il progetto, creando però sospetto attorno al momento della dichiarazione. In molti sospettano dell’esistenza di un mixtape a ridosso dell’uscita dei progetti da solisti dei due artisti. In questo senso il presidente della TDE ha annunciato che se fosse una sua scelta, non avrebbe pensato due volte alla possibilità di caricare sulle piattaforme di streaming il materiale registrato negli anni. Punch ha poi proseguito dichiarando di “aver fatto la propria parte” nel cercare di convincere i due rapper a lanciare questo disco. Nello stesso momento ha però mostrato la propria sorpresa di fronte alle richieste dei fan, che dopo tutto questo tempo sperano ancora in tale progetto. Una favola che sembra non volgere al meglio, un joint album che forse rimarrà chiuso solo negli studi losangelini della TDE.