Elisa

Siamo stati presenti alla conferenza stampa di Elisa. A 21 anni dalla sua vittoria con “Luce (Tramonti a Nord Est)” rischia di prendersi il gradino più alto del podio di Sanremo 2022 eppure la competizione non la ama. In una carriera lunga, vincere è nell’affetto e nell’amore del pubblico, non dalle classifiche. L’importante è essere sinceri ed onesti. Si dice grata per tutto questo affetto che non era scontato. Ammette di averci pensato per un pò sulla partecipazione perché la settimana sanremese è molto forte emotivamente. Ha scelto di portare “O Forse Sei Tu” in gara perchè contiene tutte le caratteristiche che la rappresentano. E’ uno dei brani più classici del nuovo disco. Il messaggio e il linguaggio sono senza tempo con un arrangiamento semplice. 

La pandemia non ha bloccato la creatività. Elisa ha spiegato che ha attinto da risorse interiori e spirituali piuttosto che dagli incontri con gli altri. 

 

Dichiarazioni

“Per la strofa di O Forse sei Tu, la reference sono i Beatles”

“Quella stupida voglia di vivere è il motore del mondo”

“Giorgio Moroder ha influenzato tanti artisti. Basti pensare ai Daft Punk e The Weekend”

“Sanremo è il palco più importante dove presentare la nuova musica”

“Flashdance è un culto per chi ama la danza. Ho sempre ballato da sola e non pubblicamente”

 

Contenuti a cura di Alessandra De Vincenzo!