WING KLAN, UN GIRO SULLA GIOSTRA DI DUE TALENTI!

Ciao ragazzi, grazie per questa bella occasione iniziamo subito l’intervista chiedendovi come state e se siete carichi per il nuovo progetto

È un piacere anche per noi poter fare questa chiacchierata insieme. Siamo in un momento molto feliceperché è appena uscito l’album a cui lavoriamo da più di un anno ormai. Siamo carichissimi per questo 2022!

 

Dopo i vostri momenti da solisti siete tornati come Wing Klan con “Sky Is The Limit” come mai questa scelta?

Dopo i nostri dischi da solisti, abbiamo deciso di ritornare in coppia a lavorare su quest’album che avevamo in mente di fare da tempo e secondo noi non c’era momento migliore di questo per farlo.

 

Che differenze state provando al rilascio di questo nuovo capitolo rispetto al primo “I Can Fly”? E soprattutto, cosa ha in più questo progetto rispetto al suo predecessore? 

La differenza principale con “I Can Fly” è che sicuramente questo è un progetto molto più lavorato. Siamo maturati e miglioratiartisticamente, soprattutto in coppia, e siamo riusciti a tirare fuori tutto lo sfogo di questo anno, anno e mezzo, mettendolo all’interno della nostra musica

 

Da un uccello che vola nello spazio ad un aereo che vola durante un temporale sul Colosseo, ci spiegate la scelta della cover? 

Dall’uccello metallico di “I Can Fly” al jet raffigurato su questanuova copertina abbiamo fatto una sorta di upgrade livello estetico. Inoltre, abbiamo voluto mettere un jet che vola in un cielo in tempesta per creare una sorta di parallelismo con il momento che stiamo vivendo: anche se tutto il mondo è in tempesta, anche se nella vita ci sono molti drammi, noi riusciamo sempre a volare alto, grazie alla nostra musica e l’ascoltatore,tramite essa, può volare con noi

 

Il disco è stato anticipato da “Lexotan” con Carl Brave, “Ho Un Amico” con Psicologi e “Capo” con Ketama126, quest’ultimo è uscito a novembre 2020, volevamo sapere già in quel periodo era in lavorazione “Sky Is The Limit”? 

Sì, il disco era già in lavorazione e l’abbiamo poi portato avanti per tutto il 2021. Per “darne un assaggio” abbiamo fatto uscire questi singoli per noi molto importanti. 

 

Ascoltando la vostra musica si sentono molto i riferimenti sul vostro background e interessi. Partendo dalle citazioni alla cultura, passatemi il termine, sovrannaturale, passando per le esperienze fatte per le strade di Roma fino a nominare addirittura i vostri interessi come vari videogame. Come riuscite a far coincidere il tutto? 

Usiamo molte citazioni perché facciamo musica in modo molto naturale veritiero, senza etichette o dovendo per forza rispettare dei cliché di genere. Per noi scrivere i nostri testi rappresentatotalmente unsfogo e l’ispirazione ci arriva da ogni dove. Per questo ci sono tante citazioni, parallelismi, metafore. 

 

Come avete vissuto questo periodo di pandemia? Ne avete giovato o è stata pesante? 

Crediamo che nessuno abbia giovato della pandemia, soprattutto gli artisti come noi che non hanno avuto la possibilità di incontrare live il proprio pubblico. Speriamo, anzi crediamo, che in primavera o in estate andremo a suonare in un tour la nostra musica 

 

Voi siete sicuramente una delle realtà romane più interessanti e tante altre realtà son presenti nel disco, come Love Gang, Tauro Boys e Kaneki de “Psicologi”. Come vedete la scena Urban della Capitale ad oggi?

Vediamo la scena della capitale molto bene, è piena di ragazzi chevogliono esprimersi. Noi, nel nostro, cerchiamo di portare la nostra visione, nel modo più onesto possibile. 

 

Grazie mille ragazzi per questa bella occasione, come consueto chiediamo di salutare i nostri lettori e di dare 3 motivazioni del perché devono assolutamente ascoltare “Sky Is The Limit”

Grazie a voi, salutiamo i lettori di Exclusive Magazine. Se volete VIAGGIARE, ANDARE IN CIELO e VOLARE, avrete bisogno della nostra musica!

 

Intervista a cura di Alessandro Soccini!