Te Quiero Euridice

Dopo averci fatto innamorare, un singolo dopo l’altro, 

della loro musica e delle loro storie 

 

TE QUIERO EURIDICE

 

ANNUNCIANO FINALMENTE L’USCITA DI 

“SEMPRE QUI”

IL LORO PRIMO ALBUM 

IN ARRIVO GIOVEDÌ 4 NOVEMBRE 

 

Dopo averci fatto innamorare della loro musica e delle loro storie, i TE QUIERO EURIDICE annunciano il loro primo album “SEMPRE QUI”, in uscita giovedì 4 novembre per PeerMusic e disponibile in pre-save e pre-add al link https://found.ee/semprequi

 

La delicatezza di “Shhh”, la capacità di parlare con leggerezza di una storia d’amore complicata in “Lampadine”, il coraggio di spezzare un legame ormai dato per scontato in “Adelphi”, l’ottimismo di “Un segreto tra di noi” e le due anime di Elena e Pietro raccontate in “Mandorle” e “Casseforti” (NSGB)”. La musica dei Te quiero Euridice in “Sempre qui” è un album di fotografie, di quelli che solo i nostalgici tengono ancora, da sfogliare in segreto per sbirciare la vita di due ragazzi nel mezzo dei loro vent’anni. Gli amori, le prime delusioni, le feste, l’università, i viaggi con il vento in faccia, immagini intense che penetrano sotto la pelle e conquistano un posto nei nostri cuori. 

 

“Il nostro album si chiama ‘Sempre qui’, – raccontano i Te quiero Euridice – un po’ per la paura di vedere il mondo che va avanti e noi che restiamo fermi, un po’ per tenere presente la magia dei punti di partenza, senza arrendersi mai di fronte a loro. Abbiamo messo i nostri primi vent’anni dentro il nostro primo disco, con urgenza, voglia di raccontarsi e una buona dose di pop.”

La produzione dei brani è affidata a Simone Sproccati, con l’arrangiamento di Francesco Brianzi. Il progetto vanta, inoltre, la presenza di Gabriele Garlaschelli alla chitarra elettrica, Andrea Speroni al basso, Irene Barbieri al violino, Yana Prakudovich alla viola e il già citato Francesco Brianzi alla batteria, vibrafono, percussioni e tastiere.

 

Lui si chiama Pietro Malacarne, lei Elena Brianzi: le due anime dei Te quiero Euridice, progetto nato a Piacenza nel 2016. I due autori, classe ’98, pubblicano nell’ottobre del 2018 “I miei polsi”, primo singolo del duo, subito finito in Viral 50 su Spotify, estratto dall’EP “Due”. Il gruppo si esibisce in importanti contesti live, tra gli altri in apertura a MOX, rovere, I Segreti. La musica dei TqE fonde il pop e l’indie, racconta chi sono Elena e Pietro, si muove con leggerezza tra l’introspezione e l’entusiasmo di due ragazzi nel bel mezzo dei loro primi 20 anni. Il 4 novembre uscirà il loro primo album, prodotto da Simone Sproccati, con co-produzione di Francesco Brianzi, in uscita per Peermusic e anticipato dai primi singoli “shhh”, “Lampadine”, “Adelphi”, “Un segreto tra di noi” e “Mandorle”, brani che solo su Spotify hanno raggiunto e superato i 100.000 streaming ciascuno e con cui, per ben due volte, i Te quiero Euridice hanno conquistato la copertina della playlist editoriale “Scuola Indie”.