Ludwig

Salve Ludwig, è un grande piacere per noi averti come ospite su Exclusive Magazine!

Per prima cosa vorremmo chiederti com’è nata la tua passione per la musica ed in particolare per la console?

E’ nata da molto piccolo ai tempi del Festivalbar prima per poi passare alla musica dance anni ’90 con artisti come Gabry Ponte e Gigi D’Agostino. Per quanto riguarda la console mi sono appassionato invece in età più adulta grazie soprattutto all’House visto che c’era una discoteca a Roma chiamata “Diabolika” dove venivano artisti importanti come Paolo Bolognesi, DJ Twice, Emix e vedendo loro mi sono detto di volerlo fare anche io.

Quando hai iniziato a cantare? E come nasce il tuo soprannome Ludwig?

Ho iniziato a cantare nel 2018 dopo anni da DJ facendo una scommessa con la mia prima canzone “Un pò de que”. Il mio soprannome viene invece dal mio nome Ludovico e dalla sinfonia di Ludwig tratta da Beethoven presente nel film Arancia Meccanica, lo utilizzavo già da piccolo ai tempi di Facebook.

Parlaci del tuo primo EP “Curioso” e di quanto è stato importante per lo sviluppo della tua carriera.

E’ stato il mio primo progetto musicale ed è stato molto importante perchè ha racchiuso tutto il mio mondo e mi ha lanciato a livello professionale in un settore in cui non ero mai stato.

Negli ultimi anni hai sfornato molte hit importanti, ma ce ne è una alla quale sei particolarmente legato?

“Domani ci passa” è quella a cui sono più affezionato, visto che tra l’altro ci ho fatto anche un disco di platino.


È uscito da poco lo spettacolare video del tuo nuovo singolo “Partire” e volevamo chiederti come è nato questo richiamo molto simpatico al cartone Peter Pan e quindi cosa intendi trasmettere con questa splendida canzone?

Sia il titolo della canzone che il cartone a cui sono legato si lega molto con la situazione attuale. “Partire” è un pò una cosa di testa, come l’immaginazione che si trova in “Peter Pan” dove si immaginavano persino il cibo e quindi vi ho voluto portare a fare un viaggio nella mia “Isola che non c’è”. Partire verso il divertimento e la spensieratezza!

Visto anche il tuo ingresso in Warner Music i tuoi fans dovranno aspettarsi a breve il tuo primo vero e proprio album ufficiale?

Sicuramente c’è la volontà di fare un album ma questa cosa non accadrà nel 2021, però sicuramente questo viaggio del mio singolo “Partire” avrà una meta verso qualcosa di bello a breve…

A quali artisti ti sei maggiormente ispirato e con chi sogneresti un giorno di arrivare a collaborare?

La mia musica è soprattutto pop dance e mi sono molto ispirato a Gabry Ponte, con cui tra l’altro ho già collaborato. Non ho un’artista in particolare con cui sogno di collaborare, ma anzi preferisco far sognare gli altri con la mia musica.

Sappiamo che tu ami molto esibirti dal vivo e quindi volevamo chiederti se sei fiducioso di tornare a farlo già in estate? Oppure ti stai già preparando magari per l’autunno?

Io mi sto preparando per questa estate, le date le abbiamo già bucate e quindi sono fiducioso. Siamo riusciti a fare il tour l’estate scorsa senza vaccini, mentre per quest’anno abbiamo in programma date in tutta Italia e siamo fiduciosi.

Ti ringraziamo Ludwig per la disponibilità per questa intervista e ti invitiamo a concludere salutando chi più ritieni opportuno.

Ringrazio tutti quelli che mi seguono e mi supportano da sempre.