Kayler
KAYLER:
“Caos” dà voce alla confusione delle nuove generazioni
http://bit.ly/Kayler_caos
 
Kayler.jpg
 

Esce oggi in digitale “Caos” (http://bit.ly/Kayler_caos), il nuovo singolo di Kayler prodotto da DOD. Un brano con sonorità contemporanee che si muovono tra drill e trap e un ritornello nato d’istinto durante una session in studio (“Nella mia testa regna il caos”) da cui deriva il titolo. Proprio questo ritornello rappresenta bene lo status delle nuove generazioni in questo periodo storico incerto.

Quando ho scritto questo pezzo – racconta il rapper classe 1997 cresciuto nella periferia romana – non ho fatto altro che raccontare da dove vengo e quanto la musica mi ha aiutato a diventare chi sono oggiQuando canto ‘nella mia testa regna il caos’ mi riferisco alla sensazione di incertezza e confusione che prova ognuno di noi – soprattutto in un periodo come questo e soprattutto se sotto i 30 anni – di fronte a determinate scelte da fare e decisioni da prendere per il futuro. Io so che la mia arma è la musica e, anche se per anni e anni mi hanno sbattuto tante porte in faccia, confido a pieno in lei, tanto che escludo qualsiasi piano B”.


KAYLER
Flavio Laloni, vero nome di Kayler, Inizia da adolescente a condividere canzoni attraverso Youtube e Facebook con lo pseudonimo di Rayd e, nel 2012, ad appena 15 anni, raggiunge già un buon seguito. Passata un’infanzia né agiata né semplice, Kayler vede nella musica la sua strada per realizzarsi e nel successo “l’unico modo di essere ‘normale’, la chiave di uscita da un vuoto perenne che sentivo dentro di me”, racconta. Nel 2014 entra a far parte di un collettivo di artisti chiamato Xtremerecords. Successivamente sceglie di cambiare il suo nome d’arte da Rayd a Kayler, si chiude in studio per lavorare su nuova musica e inizia a pubblicare vari brani in esclusiva su YouTube.

A febbraio 2019, SPORCO DINERO” (ft. Boston George) è il suo primo singolo a uscire su tutti i digital store ed entra nella “Viral50 Italia”. Tre mesi dopo pubblica “ROCK & ROLL” (ft. Dat Boi Dee), che entra sia nella “Viral50” sia in “Raptopia”. Da qui in poi i suoi brani – come “Bla Bla Bla”, “C’ERA UNA VOLTA” (che va in copertina su “Raptopia”) e “FELICI E CONTENTI” – entrano regolarmente nelle playlist e nelle classifiche italiane. Nel giro di due anni, da artista indipendente, a forza di lavorare sui dettagli della propria musica, passa da circa 10k di visualizzazioni su YouTube a milioni di streaming su Spotify.