crotti b
– Diamo il benvenuto a Crotti B tra gli amici di Exclusive Magazine, come stai?

Tutto apposto e niente in ordine. Perché?

Perché nella mia vita c’è chi fa caos ma nessuno che lo sistema.



– Abbiamo appena ascoltato il tuo nuovo singolo, parlaci un pò di questo nuovo passo.
Allora con Clerville ho cercato di portare la mia attitudine al hip hop su un filo sottilissimo dove da un lato ci sta la merda e dall’altro ci sta il “fra spacca sta roba”, spero di tendere verso la seconda ma sta agli altri giudicare

– Sei giovanissimo, cosa ti dovrebbe contraddistinguere dalla concorrenza?

Penso che ognuno si possa distinguere visto siamo tutti diversi e ognuno ha le sue attitudini i suoi modi di fare e le sue esperienze di vita.

Per rispondere alla domanda penso di potermi distinguere uno perché sono “giovanissimo” e facendo le corna ne ho di tempo per cercare di tirare fuori qualcosa che mi tiri fuori a me, e due perché penso di avere così tante cose da raccontare che se mi lasci da solo in una stanza piena di fogli comincio pure a graffiature i muri quando li finisco.

A parte gli scherzi dopo aver sfiorato la morte a 13 anni in un incidente ed essere uscito da dipendenze pesanti  nonostante la depressione latente che mi porto dietro da anni per me è già un traguardo.



– Il tuo sogno nel cassetto è…

Onestamente non saprei come rispondere nella maniera più schietta e meno spiccia.

Io voglio fare il rapper cazzo, se i miei sogni spaccano le mura mentre sono sveglio figurati quando dormo.



– Se dovessi scegliere 3 featuring, chi sceglieresti?

Allora primo proprio First thing first “ Jake la furia”

Poi basta perché sono apposto col mio ego per tutta la mia vita.

Allora altri due potrebbero essere sicuramente Mezzosangue, altro sogno nel cassetto e Lazza.



– Grazie ancora per la disponibilità e un grande in bocca a lupo per i tuoi prossimi progetti! 

Grazie a voi, sapete quando si dice è stato un piacere? Beh non lo è stato, in verità  si, è stato un piacere grandissimo