6ix9ine
Daniel Hernandez, noto come 6ix9ine, è uscito dal carcere da relativamente poco tempo, eppure ha già dato al mondo intero l’occasione (o meglio più occasioni) di parlare del suo personaggio, in bene e in male. E’ innegabile la straordinaria capacità sua e del suo team per quanto riguarda le strategie di marketing e i tempi di uscita, è tutto studiato nei minimi dettagli, un lavoro davvero ben fatto che permette all’artista di rimanere sulla cresta dell’onda quando ormai tutti (colleghi e non) lo davano per spacciato. Musicalmente può piacere o no, ma i numeri che ha fato ultimamente sono degni di un artista di fama mondiale che conosce bene il suo settore e come operarvici, basti pensare ai 2 milioni di spettatori nella diretta Instagram, al record di views riguardante il video musicale di Gooba (battuto subito dopo dal nuovo singolo con Niki Minaj). Chiaramente si tratta di un personaggio controverso e ribelle, come possiamo notare anche solo dai suoi stravaganti look e dal modo che ha di porsi, di dire le cose e di toccare determinati argomenti dicendo la sua. Esattamente com’è successo con Ariana Grande, nello scandalo delle classifiche che ha fatto il giro del globo: Tekashi ha affermato che l’artista donna avesse comprato la prima posizione nella classifica Billboard della canzone “Stuck with U” assieme a Justin Bieber, questo perché risulta un incremento delle vendite del singolo all’ultimo momento. Il rapper dichiara di sapere anche che ciò è stato possibile grazie all’ausilio di solo sei carte di credito, mentre in teoria non è consentito comprare lo stesso brano per più di quattro volte con la stessa carta di credito, come strumento di prevenzione ad eventuali imbrogli. La risposta dell’interessata non è tardata ad arrivare: Ariana ha voluto sottolineare che è grazie ai fans, e solo a loro, che ha potuto raggiungere la prima posizione aggiungendo i complimenti a tutti i suoi colleghi, anche a quelli finiti in terza posizione (riferimento a 6ix9ine e palese provocazione). Per tutta risposta, il rapper ha sottolineato che non intendeva prendersela con lei, ma che voleva smascherare un sistema marcio e corrotto dal denaro, nel quale la musica conta ben poco.
Ma la giovane cantante non è stata l’unica ad essere presa di mira, ci è passato anche il leggendario Snoop Dogg. Quest’ultimo non ha mai nascosto la sua opinione in merito a 6ix9ine da quando ha deciso di collaborare col governo, definendolo una spia ed invitando tutti quanti a non dargli alcuna sorta di visibilità. Insomma, un attacco vero e proprio ed un tentativo di autentico sabotaggio alla carriera del cantante, che però si è rivelato fallimentare (che Snoop non abbia più l’influenza che aveva un tempo?). Ovviamente la risposta non è tardata ad arrivare, e si tratta della pubblicazione di un’intervista rilasciata da Suge Knight nella quale viene dichiarato che anche mr. Antisnitch è stato in verità un informatore. Ma la storia non finisce qua: il rapper di colore pubblica sul suo profilo Instagram un video dove lo prende in giro, accompagnato da una didascalia degna del più birbante di una scuola elementare nel quale lo chiama “bitch9” o “snitch9”, e sotto questo post compare un commento proprio del diretto interessato che risponde con la stessa arma, accusandolo di essere vecchio e divertente. Ma 6ix9ine questa volta non si è fermato qui: ha deciso di condividere col mondo alcuni video che proverebbero il tradimento di Snoop Dogg nei confronti della moglie, invitandolo a chiedere scusa a lei. 
Anche 50Cent non si salva: dopo alcune sue dichiarazioni nelle quali affermava che non avrebbe collaborato con 6ix9ine, lui risponde che non sarebbe la prima volta che abbandona persone a lui care, riferendosi al rapporto che ha col figlio Marquise, non immacolato.
Tanto tanto fumo e altrettanto arrosto, che non siano tutte manovre per stare sempre sulla bocca di tutti? Se l’obbiettivo è questo, Tekashi lo sta centrando al 100%.
 
Articolo a cura di Francesco Lobina!