MONDO MARCIO, QUANTE HIT MANCATE!

Capiamoci, ci sono le hit da radio e le web hit, quelle che il pubblico rappuso ascolta e riascolta finché non diventano platino e sorpassano quello che sentiamo in radio.
 
Mondo Marcio in radio è passato, con un grande successo nel 2006, “Dentro alla scatola” e un pò nel 2007 sull onda lunga del festival Bar e “Generazione X”. Lo abbiamo ritrovato in rubriche o palinsesti specifici Hip Hop ma anche in contesti radiofonici generalisti con pezzi come “lost in the word” del 2016.
 
 Soprattutto l’italiano “medio” lo ha riscoperto quando fece il disco con i campioni di Mina “nella bocca della tigre” del 2014. Anche li non possiamo parlare di una pioggia di certificazioni, anche perché lo stesso Marcio non è avvezzo alla pratica delle grafiche apposite sui suoi social, ma parliamo comunque di un pezzo di storia del rap italiano con quel disco.
 
Ma appunto, nel web? Su spotify e prima ancora Youtube? Il rapper milanese fresco della nuova uscita “Adderal Pack” contenente 2 singoli ci ha dato da pensare: quante canzoni fighe, ma che magari per mancanza di video, o di una promozione efficacie o semplicemente per un mancato “passaparola” e riconoscimento da parte di blog e page, potevamo invece essere web hit?
 
Ve ne abbiamo scelte e analizzate 5:
 
 
 
1) SOCIETÀ SEGRETA traccia prodotta dal cagliaritano Kassius Beatz contenuta in “Rap God mixtape” ha un suono che decisamente aveva un piede nel futuro, riascoltarla 4 anni dopo ci si chiede perché, una traccia così diversa dal ciò che si sente nel mainstream e vista anche la tematica e le rime senza eccessive dietrologie, non abbia fatto presa soprattutto sul pubblico più giovane.
 
 
 
2) ME & MY BITCH per molti, il disco del 2016 è quello definitivo di Mondo Marcio, in realtà questa canzone è diventata un piccolo “cult” ma visto quello che poi 4 anni dopo è stato con Crudelia di Marracash o comunque con il filone “sad/emotinal/post rottura amorosa” perché non un bel video di questa traccia? Le figure retoriche e le “immagini” che ci regala Mondo Marcio in questo testo infatti sono comuni a moltissime persone, il dubbio resta se una certa valorizzazione di questo pezzo non sia stata fatta.
 
Una produzione di Ogee Hands e Dick -C pomposa ma non pesante, una Fida Costantino che riesce a essere struggente ma non drammatica, una canzone che al contrario di “Società segreta” invece poteva prendere un pubblico over 25 a pieno.
 
 
 
3) COME ME per la serie invece “mi piacciono i pezzo tecnici, grezzi e che gasano senza dire cose auliche” il trio Mondo Marcio, Danti e Night Skinny ci regala un brano che a un pubblico che ascolta solo “Kepler” dalla mattina alla sera, dovrebbe piacere molto. La strofa e l extrabeat di Danti andrebbe fatto ascoltare a chi si approccia al rap per capire la pulizia di esecuzione. La parte di Marcio per spiegare invece cosa significa cavalcare la base e avere un flow proprio.
 
 
 
4) SOGNI NELLA BOTTIGLIA torniamo ai giorni nostri con la traccia contenuta in “UOMO!” l’ultimo disco di Gian Marco Marcello, per quella che doveva essere poi la sua “nuova vita” musicale. Avremmo potuto scegliere almeno altre 2-3 tracce da questo album che non stanno avendo il seguito che meriterebbero, ma questa produzione dello stesso Mondo Marcio con Gweedo Carboyellow prende subito bene grazie al riff di chitarra, alla batteria “stanca” che rilassa e invita l ascoltatore a lasciarsi andare. L autotune non a tutti potrebbe andare giù, ma l esplosività del ritornello da cantata sbronza e felice non potrà che entrare nei vostri cuori. Anche qui, testo semplice e diretto con qualche citazione sempre nello stile di Marcio, anche qui, i numeri dicono che se la sono filata in “pochi”.
 
 
 
5) TUTTO PUÒ CAMBIARE qua vogliamo lasciarvi con una sfida, che lanciamo anche allo stesso Mondo Marcio: recuperare dal cassetto del 2008 questo pezzo.
 
In realtà questo è di fatto l’unico singolo con video, ma che non ricevette ai tempi le attenzioni che avrebbe oggi. Al di là del testo ancora attuale, la produzione e soprattutto la voce di Pier Cortese, cosa ha da invidiare a quella magari di un Franco 126 o sbilanciandosi con un altro crossover a quella di Tiromancino? Immaginate se questo pezzo uscisse oggi con il giusto restyling adattato alle influenze indie: secondo noi spaccherebbe.
 
 
 
Chiudiamo con un pensiero alle due ultime canzoni di Mondo Marcio “Adderal” e “Idolo” due facce dello stesso Marcio, una più fresca, con una spiccata nuova musicalità, un flow spezzettato ma un testo ancora troppo ancorato a certi riferimenti del passato, come era stato per “Oh God” quando il limite tra autocitazione e “riutilizzo” di rime è molto fumoso. Dell altra un Marcio aggressivo che esige il rispetto e il riconoscimento per tutto quello che Mondo Marcio ha fatto per il rap italiano ma allo stesso tempo scatta una fotografia sulla scena attuale, sembra però tuttavia anche un dialogo con se stesso.
 
Due brani ben riusciti uno molto malinconico e l’altro molto banger, la domanda però ora sorge spontanea:
 

Adderal Pack sarà un successo anche a livello di numeri o si aggiungerà alla nostra lista di hit mancate?

Articolo a cura di Stefano Faccioli!