Bizzy Classico

Diamo il benvenuto tra gli amici di Exclusive Magazine a Bizzy Classico, come stai?

Ciao ragazzi, grazie! Sto bene, dai. In quarantena a Milano, ma alterno lavoro, musica e allenamento per restare motivato.

– E’ da poco uscito il tuo nuovo EP “Bizzy Classico EP, Vol.2”, parlaci un pò di questo progetto…

E’ un progetto a cui tengo molto, nato in pochissimo tempo. Ho unito le mie produzioni a quelle dei miei fratelli MemoB e Neazy Nez e insieme abbiamo supervisionato il lavoro su vari aspetti. Memo e Nez sono due miei carissimi amici, e quando si riesce a riversare quel tipo di sintonia personale anche nella musica, viene fuori questo tipo di “magia”.
– All’interno dell’EP tanta qualità, con quale mood ti sei approcciato alla scrittura?
Innanzitutto, grazie per le parole. Mi sono approcciato nel solito modo che ho ormai adottato da un po’ di anni a sta parte – diciamo da poco prima del volume 1 di “Bizzy Classico EP” – e cioè quello di riuscire a catturare il momento in cui sono, senza paranoie o dubbi in fase di creazione. “Don’t Over Think Shit!” come il motto di quel king di Kenny Beats.

– Se un giorno Bizzy facesse disco d’oro, cosa farebbe?
Per come sono fatto, sarei felicissimo per un secondo e, subito dopo, preso male, perché starei già pensando al platino.

– Il tuo sogno nel cassetto è…

Uhm… raggiungere la serenità.

– Nella playlist di Bizzy non deve mai mancare…

Sono un fanatico, un cultore e uno studioso dell’HIP HOP, quindi è dura rispondere! Sicuramente le hit appena uscite, perché mi piace rimanere sempre aggiornato. Un po’ come faccio con la mia playlist su Spotify “QUELLO CHE TI SERVE ORA” (andate a seguirla!).

– Cosa ne pensi di questa situazione CoronaVirus?

La situazione è molto delicata, quello che dobbiamo fare al momento è restare a casa. E’ un piccolo sacrificio che però può salvare tante vite. Una volta tanto potremmo fare qualcosa di utile per la collettività, senza stupidi e inutili egoismi.
– Un abbaccio e un grande in bocca a lupo da parte di tutta la redazione a Bizzy Classico, è stato un piacere.
Grazie mille! Anche per me. Alla prossima!