Ron Sexsmith

UNO DEI PIU GRANDI CANTAUTORI CANADESI,

 CON ALLE SPALLE 25 ANNI DI CARRIERA E VINCITORE

PER 3 VOLTE DEI JUNO AWARDS

RON SEXSMITH

PRESENTA

YOU DON’T WANNA HEAR IT

Ascolta qui

PRIMO BRANO ESTRATTO DA “HERMITAGE”,

IL NUOVO ALBUM IN ARRIVO IL 17 APRILE

COOKING VINYL / EGEA MUSIC / THE ORCHARD

E 

NOMINATA AI BRIT AWARD NEL 2011, IL SUO ALBUM D’ESORDIO HA VENDUTO PIÙ DI 500MILA 

COPIE IN UK POSIZIONANDOSI AL #3 DELLA UK ALBUM CHARTS

 E TRA I 40 MIGLIORI DEBUT ALBUM OF THE DECADE 

RUMER

PRESENTA

BRISTLECONE PINE

(ft. Lost Hollow)

Ascolta qui

PRIMO BRANO IG ESTRATTO DA “NASHVILLE TEARS”,

IL NUOVO ALBUM IN ARRIVO IL 24 APRILE

COOKING VINYL / EGEA MUSIC / THE ORCHARD

 

RON SEXSMITH

ALBUM PRE-ORDER:HERE

“HERMITAGE” Tracklist:

1.Spring Of The Following Year. 2. Chateau Mermaid, 3. Lo and Behold, 4. Glow in the Dark Stars, 5. Small Minded World, 6. Winery Blues, 7. When Love Pans Out, 8. You Don’t Wanna Hear It, 9. Dig Nation, 10. Whatever Shape Your Heart Is In, 11. Apparently Au Pair, 12. Is It

Tra I più grandi cantautori canadesi Ron Sexsmith è pronto per il suo ritorno sulle scene musicali. You Don’t Wanna Hear It è iI singolo che anticipa il nuovo album “HERMITAGE, il primo da quando ha cambiato vita è ha lasciato la sua casa a Toronto, per intraprendere uno stile di vita bucolico a Stratford, in Ontario.

Parlando del primo singolo You Don’t Wanna Hear ItRon dice, “It’s a song about someone who has their nose all out of joint about something and are not in the mood to hear the truth.”

Ron Sexsmith è uno dei più grandi artisti canadesi. Ha collaborato con artisti del calibro di Daniel Lanois, Mitchell Froom, Ane Brun, Tchad Blake, e Bob Rock.  Le sue grandi doti da cantautore lo hanno portato a scrivere per artisti come Rod Stewart, Michael Bublé, k.d. lang, Emmylou Harris e Feist.

È stato nominato per ben 15 volte ai Juno Awards, di cui 8 volte nella categoria “Songwriter of the Year”, e per 3 volte ha vinto questo prestigioso premio.

website

 

RUMER

 

ALBUM PRE-ORDER:HERE

 

“Nashville Tears” tracklist:

1.The Fate of Fireflies, 2. June, 3.It’s Gonna Happen, 3.Oklahoma Stray, 4.Bristlecone Pine (ft. Lost Hollow), 5.Ghost In This House, 6.Deep Summer In The Deep South, 7.Heart Full Of Rain, 8.Hard Times For Lovers, 9.Starcrossed Hanger Of The Moon, 10.The Song Remembers When, 11.That’s That, 12.Here You Are, 13.Learning How To Love, 14.The Snow White Rows of Arlington, 15.Half The Moon

Bristlecone Pine” (ft. Lost Hollow)”, disponibile in versione IG con il pre-order dell’album, è il primo brano estratto da “Nashville Tears”, il nuovo album dell’artista britannica in arrivo il 24 aprile, che consiste di una raccolta di pezzi, alcuni mai pubblicati, scritti dal cantautore country Hugh Prestwood. Il brano è una bellissima ballad folk. Riguardo al brano Rumer dice: “This is one of my favorite songs from the album. I love the atmosphere and the imagery, and the musicians who played on the song brought so much talent and energy to it. I love songs about the natural world and I love that this is a song about a tree”.

Cover di un brano Nota per “Seasons of My Soul”, il disco di debutto del 2010, doppio platino in UK con oltre 615.000 copie vendute ed al #3 della UK Album Charts, tra i 40 migliori album debutti della decade, Rumer ha pubblicato nel 2012 “Boys Don’t Cry”, una selezione di brani di famosi artisti degli anni ’70 che ha raggiunto in poche settimane la #3 della UK Album Charts e, poco dopo, si è aggiudicato il disco d’Oro.