GRIDO: “TRA I NUOVI FENOMENI E QUEL RAP CHE E’ CAMBIATO TOTALMENTE”

Benvenuto Grido tra gli amici di Exclusive Magazine, è un piacere avere come ospite una delle colonne portanti della cultura hip-hop Italiana, è da poco uscito il tuo nuovo album, che momento in carriera è per te?

Io penso di dover dimostrare tutto da capo a ogni disco, quindi, per certi versi, sono ancora quel ragazzino innamorato del fare musica e che vuole farcela. Certo, alle spalle ho una storia bella grossa ma non mi sono mai sentito arrivato. Dopo aver lasciato i Gemelli DiVersi, ho dovuto lavorare molto su me stesso per ritrovare l’entusiasmo, ero finito in un vortice negativo che mi ha un po’ paralizzato a livello creativo. Grazie a Dio ora non è più così e ho rimesso in moto le cose ma credo che la mia carriera da solista sia ancora tutta da scrivere.
Abbiamo ascoltato il tuo nuovo album e come al solito ci sono sonorità nuove, esperimenti musicali, forse anche questo momento per il rap in Italia ti ha spinto verso questa scelta artistica?
A dire il vero io cerco di farmi influenzare il meno possibile da quello che fanno gli altri. Mi è sempre piaciuto sperimentare con sonorità diverse dal consueto, cerco di avere un’identità e uno stile personale. Comunque sono contento per il momento che sta vivendo il rap in italia adesso, finalmente pare che si sta prendendo quello che gli spetta. Alla faccia di chi diceva che non era vera musica e sarebbe stata solo una moda passeggera!
A noi piace tanto “gossippare”, dopo qualche botta e risposta nel 2016, qualche settimana fa spunta una story con Marracash e quindi “pace fatta”, la domanda è scomoda ma lo capiamo, la pace è stata fatta prima dell’evento o l’evento stesso è stato un modo per riconciliarvi? E soprattutto ti chiediamo se hai ascoltato e cosa ne pensi del nuovo album di Marra.
È stato un incontro casuale, eravamo entrambi invitati a un compleanno. Diciamo che ai tempi del litigio sui social stavamo vivendo entrambi un periodo negativo, ed è bastata una scintilla a innescare il battibecco. Sono felice di aver sistemato le cose, entrambi ci eravamo espressi male nei confronti dell’altro quando in realtà ci rispettiamo reciprocamente da quando ci conosciamo. Ho sentito il disco ovviamente e penso che Marra sia uno dei rapper più forti che abbiamo in Italia.
Tanta esperienza, tanti anni nel mondo Urban, sei stato uno dei primi a crederci in Italia, cosa è cambiato dal tuo esordio ad oggi nel business discografico?
È cambiato tutto! Oggi grazie a internet è tutto più a portata di mano, può farti conoscere molto più velocemente rispetto a qualche anno fa. L’altro lato della medaglia è che l’offerta ha superato di gran lunga la domanda, ci sono centinaia di canzoni che escono ogni giorno e questo ha abbassato la soglia di interesse nelle persone. La musica viene messa spesso in secondo piano rispetto al personaggio. Ormai l’hype per un disco supera l’attenzione che il disco riceve una volta uscito. Sono tutti alla ricerca della novità e per questo sempre più spesso assistiamo a carriere lampo.
La nuova generazione è bella forte e agguerrita, chi ti ha colpito di più?
Tecnicamente Nayt, è davvero forte metricamente. A livello di originalità e feeling mi piace molto Tredici Pietro.
Domanda tecnica che ci divertiamo sempre a fare, con l’avvento del digitale, scrivi ancora sul quadernino o sei passato anche tu a scrivere nel blocco note del cellulare?
Con il telefono registro spesso note audio quando ho delle idee nei momenti in cui sono in giro o sto facendo altro. Principalmente scrivo al computer mentre faccio girare le basi in cuffia, ma a volte mi capita di prendere ancora penna e foglio per scarabocchiare quello che mi viene in mente, ho dei testi originali di alcune mie canzoni conservati come se fossero delle reliquie sacre, la mia vita è cambiata grazie a quei semplici foglietti sporchi di inchiostro.
È appena uscito il nuovo album e sarai sicuramente ancora impegnato nella promo, ma quale sarà il prossimo passo di Grido?
Voglio mettere in piedi un live come si deve. E poi ho intenzione di fare altri video per i brani di questo disco.
Ti ringraziamo per la disponibilità avuta nei nostri confronti, ti auguriamo il meglio per il tuo progetto e per la tua carriera, grazie ancora da tutta la redazione di Exclusive Magazine.
Grazie a voi, è stato un piacere!