mathis

Diamo il benvenuto a Mathis tra gli amici di Exclusive Magazine, un forte e caloroso benvenuto ad uno degli artisti emergenti che piu’ ci ha colpito nell’ultimo periodo. Come stai e soprattutto che momento è per te e per la tua musica?

Ciao ragazzi! Onorato per le belle parole, direi che va tutto alla grande e procede per il verso giusto sia la musica che la mia vita in generale.

– Abbiamo avuto modo di conoscerti al Coca Cola Future Legend in cui eri nel team Rap con coach Emis Killa, che esperienza è stata e soprattutto come è stato lavorare al fianco ad una futura leggenda del rap Italiano?

Beh, Coca-cola Future Legend è stata la mia esperienza artistica più importante, dopo anni di musica ho avuto la possibilità di osservare da vicino tutti i meccanismi dello Showbiz, una figata. Fortunatamente o forse malauguratamente sono parecchio esibizionista quindi non ho avuto molti problemi ad ambientarmi. Conoscere Emis e lavorare con lui è stato parecchio stimolante, e poi è un grande, sono sicuro che un giorno avrò l’onore di collaborarci, il vero riconosce il vero.

– Provenienza Catanzaro ma vivi a Milano, come è stato affrontare questo cambiamento radicale, anche a livello culturale?

In realtà sono un nomade, nato a Milano ma cresciuto a Catanzaro in Calabria, la terra che mi ha adottato. Mia nonna diceva che i figli si fanno per gli altri, e ho dovuto lasciare la mia città per inseguire il sogno, nonostante questo, porto sempre in alto il nome della mia città, 0961 sempre.

A Milano non ho avuto così tanti problemi ad ambientarmi, è una città che ho sempre sentito mia, con tutte le sue sfaccettature belle o brutte che siano, come tutte le metropoli.

– Abbiamo ripetutamente ascoltato il tuo ultimo album uscito nel 2017 ed intitolato “0961”, stai rilasciando singoli uno dopo l’altro, ma un nuovo progetto è in cantiere?

0961 è un progetto del quale vado molto fiero, è la nascita di Mathìs, la mia impronta sul territorio Calabrese, per i ragazzi della mia città è una pietra miliare probabilmente. I singoli che stanno uscendo fanno parte di qualcosa di più grande, alla quale sto lavorando col mio amico e super producer SKG, anche lui di Catanzaro, anche lui fortissimo e pieno di idee, anche lui emigrato a Milano, non c’è ancora una data di uscita, ma sono sicuro sarà molto molto presto.

– Possente e forte sul beat, il tuo modus operandi è unico e veritiero a quanto si vede, cosa ne pensi invece di chi cerca di emulare le gesta degli innovatori?

Grazie ragazzi, cerco sempre di dare il 100% in ogni rima in ogni fiato. Il rap italiano o forse dovrei dire la trap, come piace tanto dire ai ragazzini italiani è satura, sento 10 artisti emergenti nuovi al giorno e sono tutti uguali,  ma credo sia abbastanza normale in un momento storico come questo in cui l’apparire e sembrare quello che non sei, conta più dell’essere se stessi e fare quindi musica con l’anima.  Ma molti di loro sono giovanissimi e anche io probabilmente avessi  la loro età ora, andrei in giro vestito come un Clown e direi cazzate nei pezzi, ma grazie a Dio sono cresciuto diversamente con altri esempi da seguire ed un altro tipo di educazione. Un mio amico mi ha detto che il mondo cambia ogni dieci anni, speriamo di essere almeno all’ottavo (ride).

– Questa estate ti sei esibito sul palco dei Battiti Live con Radio Norba, che emozioni hai provato e soprattutto cosa si prova ad esibirsi davanti a tutte quelle persone?

Forse sembrerò un po spocchioso, ma a parte l’adrenalina di esibirmi davanti a tutta quella gente, mi sono sentito a casa, è stato tutto così naturale che non ci credevo neanche io. Sono felice di aver portato la mia voce e la mia faccia su quei palchi, e di aver dimostrato quanto fuoco ho dentro, la gente lo ha capito, lo hanno visto, e ne avranno da vedere ancora.

– Nella playlist spotify di Mathis non deve mancare…

Beh, la mia playlist ideale è Rap americano early 2000, quindi il rap con cui sono cresciuto, 50 Cent, G-unit, The Game, Nelly se voglio un atmosfera più soft.

Probabilmente anche tutta la discografica di Johnny Cash uno dei miei artisti preferiti in assoluto.

E poi vabeh.. credo ormai si sia capito, Rap Francese e tedesco come non ci fosse un domani, Booba, Niska, un po di Gradur, Elh Kmer ex membro dei 40K Gang, Fler, Farid Bang, KMN, Haftbefehl un rapper Tedesco di origini turche molto conosciuto in Germania, super real super forte.

– Ti ringraziamo per la disponibilità e la professionalità, grazie da parte di tutta la redazione di Exclusive Magazine, è stato un piacere averti con noi

Grazie di cuore a voi ragazzi, il piacere è stato tutto mio!