d-ross

– Benvenuto D-Ross,è un piacere avere come ospite di Exclusive Magazine un personaggio tanto importante quanto professionista nel suo mestiere.
E’ appena uscito “Potere” il nuovo disco di Luchè e non abbiamo smesso per un attimo di parlare a proposito del tuo lavoro su “Torna da me” che si candida ad essere uno dei brani più importanti dell’album, Luca ha già dichiarato che all’inizio era stata adattata su un beat trap e poi sotto tua osservazione hai saputo tirare fuori il meglio dall’artista, è stato così? Come avete lavorato su questo fantastico pezzo?

Torna da me era un beat che gia’ avevo con un attegiamento molto crossover, era un mix di generi, c’era quel giro di guitar che trovate nella seconda strofa; poi  registrammo con Luca, ma cercavamo qualcosa di diverso. Cosi’ all’improvviso, aprii delle gt acustiche che avevo suonato durante la lavorazione, tolsi tutta la batteria ed il risultato é quello che avete sentito tutti. La cosa reggeva alla grande.

– Oggi la posizione del beatmaker è stata un pò sdoganata e ad oggi nel mondo hip-hop il beatmaker ha un ruolo importantissimo come lo aveva in precedenza ma un ruolo rivalutato e apprezzato anche dal pubblico, era più difficile lavorare prima senza pressioni o oggi con le luci dei riflettori subito pronte sul produttore e sull’artista?

Sono felicissimo per tutti i beatmaker, ma io non mi sono mai ritenuto un beatmaker, perché essendo un musicista ho sempre visto la musica in maniera diversa. I generi sono solo abiti. La musicalità è quello che mi interessa ma comunque è bello che la visibilità si sia allargata al grande pubblico.

– Della nuova scena Trap quali sono i produttori più forti?

Guarda, a me piacciono i producer versatili, sicuramente Star-T-Uffo, Geeno, Haru, Nazo e Pherro sono piu vicini al modo in cui concepisco la musica cioe a 360°. Ma Charlie Charles mi piace molto perché é riuscito a trovare un suo suono e a fare un buon lavoro.

– Ognuno di noi ha un sogno nel cassetto, quello di D-Ross qual è?

Diciamo che il mio cassetto l’ho gia’ aperto e piano piano sto tirando fuori le mie cose.

– I prossimi progetti quali saranno?

Stiamo lavorando alla colonna sonora, io e Star-T-uffo del prossimo film di Igor-T che vede protagonisti Tony Servillo, Valeria Golino ed altri attori fortissimi, il nuovo disco di Coco e un Ep. mio e di Star-T-Uffo con ospiti.

– Noi lavoriamo molto con rapper emergenti soprattutto nella zona Campana, se dovessimo chiederti la top3 degli emergenti Napoletani chi indicheresti?

Disa é un artista che stiamo seguendo sicuramemte lei é una da tenere d’ occhio. Gli altri gia’ li conoscete voi.

– Qual è l’artista con cui ti diverti di più a lavorare?

Ma in realtà con ogni artista che viene qui é uno spasso, finche c’è dialogo e scambio mi diverto sempre.

– Grazie a D-Ross, per il suo intervento ad Exclusive Magazine, ti ringraziamo e ti diamo un in bocca a lupo per tutti i tuoi progetti. 

Grazie mille a tutt voi.
A presto
R