RICCARDO
Copyright to Exclusive Magazine!

Ciao Riccardo, sei il vincitore del premio critica del primo Exclusive Rap Contest, come ti sei sentito dopo aver ascoltato o visto di essere il vincitore morale del contest?

Ciao! Vi ringrazio innanzitutto per l’opportunità e per aver fatto ricadere su di me questa scelta. Come mi sono sentito? Soddisfatto, mi ha fatto molto piacere soprattutto l’essere “eletto” da una giuria, essere piaciuto quindi a persone in carne ed ossa e non aver spopolato nel mare dei “like”, che ad oggi sono uno strumento di feedback tanto immediato e universale quanto falsificabile (discorso generale, senza nulla togliere ai vincitori che anzi hanno il mio supporto).

Abbiamo ascoltato a fondo la tua musica e abbiamo notato che hai basi e testi di qualità, come vuoi evolvere la tua arte?

I testi “di qualità” non sarò io a giudicarli tali, ma sicuramente anche se risulterò arrogante affermo con decisione che sono pieni di contenuto. Pieni di me (come d’altronde si capisce dal mio nome d’arte) e che rispecchiano ciò che sono nel momento in cui mi avvicino al foglio: in quest’ultimo periodo prevale la voglia di un successo che ripaghi gli sforzi che porto avanti con passione e determinazione, ma c’è stato il periodo più conscious legato a situazioni personali, il periodo di “autocelebrazione”, ecc (sono 8 anni che faccio musica). Le basi in linea di massima non le curo io (anche se tendo a mettere la bocca su tutto ciò che riguarda una canzone) ma collaboro con ragazzi provenienti da tutta Italia, ringraziando internet: producers che ho messo insieme nel mio disco, che continuo a connettere tra loro e con altri artisti e su miei lavori tutt’ora, a partire dal progetto di “Propaganda”.

Quali sono i tuoi progetti e su cosa ti stai concentrando?

Dopo essere uscito con il mio EP “Erre” ho iniziato un progetto con il mio videomaker KassiaN (in primis uno dei miei migliori amici): il progetto si chiama “Propaganda” ed è composto da una serie di brevi videoclip (Propaganda #1, Propaganda #2, ecc) che siano sia un saggio di bravura nel montaggio per lui che un’occasione per dimostrare il mio valore, appunto a scopo di propaganda. Si organizzano per sottolineare ognuna un mio lato del “fare rap”, appunto per fare propaganda del mio messaggio: la #1 rappresentava l’introspezione, si nota infatti un beat molto cupo ed un mood di video lento, quasi di suspance, e la presenza in esso del mio “mostro interno” tramite una maschera che si sostituisce alla mia figura; la #2 è invece la cattiveria, la passione, la foga che ho di poter agguantare finalmente qualcosa, ora che dei piccoli risultati si iniziano a far vedere, il video è infatti un trionfo di energia ed è girato nel posto che fin da bambino sa donarmi una sensazione di energia gigantesca solo ammirandolo: il Colosseo.

Oltre la musica hai qualche altra passione che insegui?

Oltre alla musica c’è il mondo universitario, quello che credo che realmente rappresenterà il mio futuro, che però non si distacca dalla vena creativa che guida la musica: infatti studio product Design, progettazione industriale di prodotti. A livello di Hobby continuo a citare la pesca, mi piace tantissimo passare ore a prepare esche e attacchi per andare sul molo carico di aspettative, vada come vada.

Spoileraci qualche novità su qualche lavoretto che farai uscire prossimamente!

Ci saranno innanzitutto novità legate alla città di Latina con artisti quali Black Panther e Midas, poi due collaborazioni che vedranno tra i nomi figuranti quello di Young Zeep insieme a Grossover, Big-J, ed altri.. fino naturalmente a “Propaganda #3” che vedrà il nome di Cristian Miggiano, ed altre idee ancora in cantiere tra le quali cito i nomi di Alo e Adhall Wolf: nessun disco/ep ancora nei miei progetti futuri, punto ora a progetti che mi facciano conoscere e che riportino poi l’ascoltatore ancora ad “Erre” che a mio avviso ha ancora molto da dare.

Un saluto agli amici di Exclusive Magazine!

Ragazzi grazie mille, siete grandi! Un abbraccio, Riccardo.