LAMEZIA TERME – Sarà una fase emozionante e divertente.

Tutte le squadre che sono arrivate fino a questo punto hanno vinto i rispettivi campionati o quantomeno i playoff. Iniziamo dai campioni di puglia di Cerignola. Squadra molto solida e più seria candida alla serie B.

Nel loro roster fino a due mesi fa c’erano due veri e propri fuori categorie, mi riferisco a Sims e Cooper, la coppia americana che ha letteralmente dominato il campionato. Dopo la nota vicenda anche questi due americani hanno fatto le valigie ma la squadra che è rimasta è molto forte ed equilibrata. Tre giocatori come Leo,Scarponi e Tredici a questi livelli fanno davvero la differenza.

Fabriano ha vinto i playoff nelle Marche dopo un testa a testa con Civitanova durante la regular season. Probabilmente nelle condizioni attuali è la squadra da battere.

Quadrata,forte fisicamente e con individualità di alto livello, può annoverare nel suo roster giocatori del calibro di Sergio Quercia e Bugionovo, a questi si uniscono le individualità del lungo Tarolis, dell’americano Nedwick e di una vecchia conoscenza come Kevin Pandolfi, lo scorso anno al Botteghelle basket di coach D’Agostino. Fabriano è sicuramente il roster più completo e con la panchina più lunga anche visto il rientro del lungo Piloni.

Per ultima c’è la squadra che è uscita vincitrice dai playoff in sicilia. Sto parlando della Green Palermo, squadra che ha cambiato durante la stagione ed è riuscita a trattenere uno dei due americani del roster, l’ex Bari Williams.

Nel suo roster i palermitani vantano la presenza dei fratelli Lombardo, sono diretti in regia dall’ex stella azzurra Giancarli e il quintetto è chiuso dal lungo Trevisano e dalla guardia Gentili, top scorer dei palermitani.