Golfo Piombino
Il preludio alla partita con la vittoria di Bottegone, il periodo nero dei gialloblu, il buon momento di forma di Montecatini, i playout vicinissimi, insomma erano molti i timori alla vigilia della partita.

Due squadre che cercavano risultati importantissimi, Montecatini a caccia dei due punti che mancano al primo storico playoff della società rossoblu (ex Monsummano), playoff sfuggiti anno passato all’ultima giornata, dall’altra parte un Piombino a cui i due punti servivano prima di tutto per scongiurare il rischio playout e poi per non spegnere definitivamente le speranze di partecipare ai playoff.

Alla fine di una partita combattutissima e assolutamente da vietare ai malati di cuore, il successo arride ai gialloblu di casa, con un canestro da tiro libero di Simone Bonfiglio a tempo praticamente scaduto, accompagnato dal boato di un Palatenda infuocato. Con questa vittoria e la contemporanea sconfitta della Sangiorgese in casa con Varese arriva l’atteso verdetto, il Basket Golfo Piombino è matematicamente salvo e potrà giocare in B anche nel 2017/18.

In una gara che vede almeno per i primi due quarti gli attacchi prevalere sulle difese, 41 a 42 al riposo lungo, prerogativa non favorevole ai piombinesi, visto che quasi sempre i gialloblu hanno conosciuto la sconfitta quando gli avversari superavano quota 70, ad aumentare le ansie del pubblico di casa, nel finale di primo quarto arrivano anche il terzo fallo di Romano e dopo un minibreak favorevole ai colori gialloblu, con il più 6 sul 41 a 35, arriva anche il terzo di Iardella al rimbalzo offensivo seguito da un tecnico per le proteste dello stesso, che lo costringe in panchina con 4 falli a metà gara, Montecatini approfitta dei liberi e del possesso successivo per andare al riposo sul 42 a 41 in suo favore.

Ad inizio terzo quarto arriva quello che sembrerebbe il colpo del ko, un parziale di 11 a 0 in 2 minuti, con due bombe di Caroli, una di Petrucci e i liberi dello stesso Petrucci . Ma Piombino non crolla e trascinata dai canestri di Bianchi , Bonfiglio e Iardella chiude lo strappo andando all’ultimo riposo sul meno 4, 56 a 60. Nell’ultimo quarto Piombino mette in campo tutta l’intensità difensiva che riesce ad esprimere e mette in difficoltà l’attacco termale e con Bianchi ed un indomito Franceschini raggiunge la parità ma Montecatini con le bombe di Circosta e Petrucci e alcune ripartenze dove il Golfo si fa sorprendere , riallunga di nuovo.

Si arriva così a 2’ dal termine con Montecatini sul più 6 e con la partita in mano, ma dopo che Artioli sbaglia la bomba del più 9, Franceschini si va a prendere due punti dalla lunetta , Circosta perde palla e Iardella fa uno su due dalla lunetta, ancora Circosta sbaglia da tre e Iardella invece inchioda la retina dalla distanza per il canestro della parità, a 24’’ dal termine, Time out Montecatini per preparare l’ultima azione, che potrebbe dare la vittoria a Meini e compagni, alla ripartenza Piombino, che ha ancora un fallo da spendere può difendere molto aggressiva e una buona difesa di Franceschini su Meini, favorisce la recuperata in tuffo di Bonfiglio, che si rialza da terra e si lancia verso l’area avversaria, con ancora 4’’ a disposizione, ma sulla metà campo Meini prova a fermarlo e commette fallo. Bonfiglio dopo le lunghe proteste degli ospiti mantiene la freddezza e chiude il match sul 75 a 74.

Padovano nel dopopartita, intervistato da Andrea Lavagnini, si dichiara evidentemente soddisfatto del risultato, ammettendo anche che sul più 6 la partita l’ha più persa Montecatini che vinta  noi, ma da merito hai ragazzi di averci creduto fino alla fine.

Sull’esito finale di questo campionato il coach dice che in un campionato alla fine raccogli sempre quello che ti sei meritato,  è inutile nasconderci, a noi in questa stagione è mancato qualcosa per poter fare di più, troppi alti e bassi a livello psicologico, non sono soddisfatto del risultato fin qui raggiunto, ma lo sono del lavoro fatto, i ragazzi ci hanno provato, ancora abbiamo qualche speranza di fare i playoff e ora che ci siamo levati la scimmia dalla spalla, chissà che con il cuore più leggero riusciamo a fare qualcosa di buono e magari approfittando di qualche passo falso delle avversarie possiamo ancora provarci.

IL TABELLINO

Solbat Basket Golfo Piombino – Gioiellerie Fabiani Montecatini Terme 75-74 (25-22, 16-20, 15-18, 19-14)

Solbat Basket Golfo Piombino: Camillo Bianchi 18 (2/5, 3/6), Simone Bonfiglio 14 (3/3, 2/4), Alessio Iardella 14 (4/4, 1/4), Riccardo Romano 9 (1/1, 2/6), Marco Franceschini 8 (2/4, 0/0), Luca Malfatti 6 (3/6, 0/2), Edoardo Pedroni 3 (0/0, 1/3), Marko Jovancic 3 (0/2, 1/4), Giacomo Guerrieri 0 (0/2, 0/2), Michele Padovano 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 15 / 22 – Rimbalzi: 30 6 + 24 (Camillo Bianchi , Alessio Iardella 6) – Assist: 17 (Camillo Bianchi , Simone Bonfiglio, Riccardo Romano 4)

Gioiellerie Fabiani Montecatini Terme: Marco Petrucci 17 (1/4, 4/6), Matteo Caroli 13 (2/2, 3/4), Silvio Stanzani 12 (6/9, 0/1), Giorgio Artioli 10 (2/4, 2/4), Guido Meini 9 (3/6, 0/1), Valerio Circosta 8 (1/3, 2/5), Andrea Del frate 4 (2/2, 0/1), Alessandro Tabbi 1 (0/2, 0/0), Tommaso Bianchi 0 (0/2, 0/1), Sasha Pellegrini 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 7 / 12 – Rimbalzi: 29 3 + 26 (Marco Petrucci 8) – Assist: 18 (Guido Meini 7)