Il giudice Sportivo infligge una dura sanzione alla squadra grigio rossa.

TESTO DEL COMUNICATO UFFICIALE: presenza all’interno del campo di alcuni sostenitori della squadra locale che minacciavano alcuni calciatori della squadra ospite; ciò scaturito dal comportamento gravemente oltraggioso di un calciatore della squadra ospitata. A seguito dell’intervento dei carabinieri che accompagnavano fuori gli estranei, il pubblico locale iniziava un lancio di sassi e di bottiglie di vetro e plastica, ritardando l’inizio del secondo tempo di circa sette minuti. A seguito del lancio di oggetti, una bottiglia di vetro colpiva alla gamba, procurando fuoruscita di sangue, il calciatore della squadra ospite, resosi responsabile del gesto oltraggioso, il quale lasciava il campo. Per tali gravi comportamenti, si dispone che la Società U.S. Grigio Rossi disputi le prossime tre gare casalinghe, a porte chiuse. Inoltre la società è stata multata di 350,00 euro.

Ma le brutte notizie in casa grigio rossa arrivano anche dall’analisi del reclamo presentato dal Calpazio (partita finita 1-1) sul campo. Il giudice sportivo ha accolto il reclamo per la posizione irregolare di Quattroventi in campo nonostante una squalifica.